Taranto: ‘Con la Virtus occasione giusta per riscattarci’

‘Francavilla non è più una sorpresa. Di Gennaro? Non so se partirà dall’inizio, ma ci darà una mano’

TARANTO
11.02.2022 16:32

(Di Lorenzo Ruggieri) Virtus Francavilla: “Con la gara di domani abbiamo l'occasione per riscattare la sconfitta con il Monterosi. Sarà un bel derby con una squadra che sta facendo benissimo e giocherà con l'entusiasmo a mille. La Virtus Francavilla ruota bene i tre di centrocampo, dovremo disputare una gara tatticamente molto attenta. I nostri avversari non sono più una sorpresa, hanno programmato il loro percorso e dispongono di un gruppo e uno staff di qualità. Noi cercheremo di disputare un'ottima gara davanti al nostro pubblico. Sicuramente sarà un match dinamico e intenso”. Monterosi: “ Gli ultimi risultati ci stanno stretti, ci è mancata un po' di attenzione sugli episodi. Domenica scorsa potevamo anche passare in vantaggio, ma abbiamo commesso due errori di marcatura sulla prima rete degli avversari. Nel secondo tempo abbiamo perso tranquillità e, con l'espulsione e il rigore, siamo usciti dalla partita. Nelle ultime gare abbiamo creato tanto, ma siamo stati sfortunati, colpendo diversi legni e sbagliando i rigori. Siamo rammaricati, ci aspettavamo qualche punto in più, però non dobbiamo abbassare la testa, continuando a lavorare con la solita determinazione”. Gruppo e modulo: “I ragazzi stanno bene e hanno voglia di riscattarsi. Recuperiamo tutti, esclusi l'infortunato Granata e lo squalificato Labriola. Stiamo pensando a schierare il centrocampo a tre, anche a gara in corso. Sull'out di destra abbiamo sempre variato tanto, ma ora occcorre pensare anche al minutaggio. Mastromonaco, nonostante un inizio da fuori rosa, ha sempre fatto la sua parte. Manneh ha giocato bene con il Monterosi, anche se nell'1 contro 1 può essere ancora più determinante. Ora abbiamo recuperato Pacilli dopo le innumerevoli voci di mercato”. Di Gennaro: “Davide sta bene, a Bari ha giocato poco nell'ultimo periodo, ma si è sempre allenato. Ci darà sicuramente una grossa mano, devo ancora decidere se farlo partire dall'inizio o a gara in corso. Con il centrocampo a tre può giocare da play e con il 4-2-3-1 può spostarsi anche sotto punta”. Bellocq: “Franco ha avuto un problema familiare ed è dovuto tornare in argentina. Dispiace averlo perso perchè a gennaio ha rinunciato a diverse offerte per rimanere a Taranto. Si è comportato da grande uomo anteponendo la famiglia alla professione”. Appello ai tifosi: “Al pubblico chiedo di continuare a supportarci e di mantenere l'entusiasmo. Comprendo l'amaro in bocca per gli ultimi risultati ma non dobbiamo assolutamente abbassare la testa. I ragazzi, inoltre, non mollano mai e sono sempre pronti ad onorare la maglia”.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Serie C: Catania, prima asta fallimentare deserta