Serie B

Serie B: Coronavirus, due calciatori del Cosenza si rifiutano di giocare

09.03.2020 20:10

 

Mirko Bruccini, capitano del Cosenza
Clima agitato in casa Cosenza. I due calciatori Mirko Bruccini e Tommaso D'Orazio si sono infatti rifiutati di salire sull'aereo per Verona, dove i "lupi" affronteranno stasera il Chievo nel posticipo della 28/a giornata di Serie B. La decisione è dovuta al timore di contrarre il coronavirus, ma potrebbe costare molto cara ai due giocatori.

L'ira della società Nonostante si giochi a porte chiuse, la partita si giocherà in una delle zone più a rischio. Così Buccini e D'Orazio non se la sono sentita di partite per il Veneto. Il Cosenza, dal canto suo, non ha l'ha presa affatto bene: "La Società Cosenza Calcio - si legge in una nota -, in merito alla mancata partecipazione alla trasferta di Verona da parte dei calciatori Sig. Mirko Bruccini e Sig. Tommaso D'Orazio, i quali, pur regolarmente convocati per la partita Chievo-Cosenza hanno rifiutato di imbarcarsi con il resto dei componenti della squadra e dello staff, si riserva di assumere nei riguardi dei predetti tesserati ogni più opportuna iniziativa". E' il primo caso di vero e proprio ammutinamento: i due giocatori rischiano adesso sia una multa che una lunga squalifica.

 

Serie C: Social Pro League, gli accoppiamenti dei quarti di finale
[Video] Coronavirus: Conte, ‘Divieti estesi a tutta l’Italia’