22 aprile: Giornata mondiale della Terra

Cultura, musica e spettacolo
22.04.2021 12:20

L’intento non è solo quello di sensibilizzare l’umanità sulla necessità di ridurre l’impatto ambientale attraverso l’utilizzo di processi naturali, l’impiego di tecnologia verde e tecniche innovative. Ma anche quello di cercare di rimediare al danno già fatto. Salvare la Terra non è più solo un’opzione, è una necessità. Per proteggere il nostro Pianeta servono energie nuove e parole nuove. Ciò può essere concretizzato con l’utilizzo di fonti rinnovabili (forme di energie che rispettano le risorse provenienti dal mondo naturale, esse non inquinano e non si esauriscono, dal momento che hanno la capacità di rigenerarsi a fine ciclo). Un esempio tra queste energia solare, eolica, geotermica, idroelettrica, oceanica e biomasse, eliminando del tutto o riducendo l’uso di fonti di energia non rinnovabile come ad esempio i combustibili fossili e il petrolio. Nella nostra amata regione Puglia, il 100% dei Comuni possiede sul proprio territorio almeno un impianto da fonte rinnovabile. Sul territorio puglierse si contano 43mila impianti da fonti rinnovabili, grazie ai quali vengono prodotti quasi 10mila GWh/anno, ovvero il fabbisogno di circa 3.700.000 famiglie. La provincia di Foggia è al primo posto in termini di produzione con il maggior contributo da fonti rinnovabili pari a 4.638 GWh/anno, con l’eolico che la fa da padrona con 3.924 GWh/anno, seguita da Bari con 2.092 GWh/anno e Lecce con 1.097 GWh/anno. Da questi dati emerge che è il fotovoltaico la tecnologia più diffusa in termini numerici e con la maggiore potenza installata, con il 97,9% degli impianti, seguiti dall’eolico con l’1,9% e da impianti idroelettrici e alimentati da biomasse. Oggi è possibile coniugare maggiore sostenibilità ed efficienza energetica con modelli di edilizia ecosostenibile come la casa passiva (attualmente il modello di abitazione che consente il maggior risparmio energetico). Dal punto di vista tecnico, la casa passiva deve la sua efficienza alla combinazione di una serie di accorgimenti essenziali: isolamento termico, calore interno, finestre termiche, forma ed esposizione e ventilazione. Come diceva Lavoisier: “Una reazione chimica nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma’’. (Giulio Leone, coordinatore del Psi di San Giorgio Ionico) 

Commenti

Football: Delfini Taranto, buon esordio nel bowl giocato a Roma
Cultura: ‘Il maggio dei libri’, a Taranto tante iniziative