CRONACA

Asl Taranto: Sindacati, ‘Permangono criticità nei piani di internalizzazione’

Comunicato stampa
08.02.2020 16:01


Le Federazioni territoriali Fisascat Cisl, Cisl Fp, Fit Cisl, aggiornate nel corso di un recente incontro con il management della Asl Taranto, alla presenza dell’assessore regionale pugliese allo Sviluppo economico Cosimo Borraccino, dell’avvio delle procedure di internalizzazione di alcuni servizi, nel ribadire la necessità che si proceda ad una reale stabilizzazione dei lavoratori interessati, in termini sia contrattuali che giuridici e non già implementando ennesimo precariato, si riservano di monitorare l’intero processo che, al momento, presenta non poche lacune. 

Il Direttore generale della stessa Asl, Stefano Rossi, ad esempio, ha dovuto rappresentare ai sindacati alcuni punti di caduta dell’operazione, a partire dalla scelta dell’amministrazione sanitaria, dettata da mero calcolo finanziario, di voler applicare ai nuovi assunti il contratto collettivo nazionale di lavoro del settore servizi, in evidente contrasto con quello applicato all’interno della Sanitaservice di Taranto così come delle restanti società in house di Puglia.

Appare evidente come il tutto discenda direttamente dall’incertezza scaturita dalle Linee guida dettate dalla Regione Puglia e redatte senza la concertazione con le forze sociali in difformità con quel confronto che, nei precedenti anni, aveva contribuito all’internalizzazione/stabilizzazione di migliaia di lavoratori nell’intera regione. 

Peraltro, nel corso della citata riunione con il Direttore generale e con l’esponente politico regionale è risultata evidente la facilità con cui è stato possibile bypassare le medesime Linee guida, ulteriormente evidenziando tutti i limiti di applicazione delle stesse che per Fisascat Cisl, Cisl Fp, Fit Cisl dovranno riguardare necessariamente i servizi Cup, 118, trasporto farmaci e informatici. 

Inaccettabile, al riguardo, anche la dimenticata comunicazione sulla internalizzazione del servizio di logistica che, ignorata dal business plan era, invece, in pole position fino a qualche mese addietro.

Fisascat Cisl, Cisl Fp Fit Cisl alla luce di quanto esposto, nel sollecitare totale coerenza a garanzia della tutela dei cittadini di Puglia e degli operatori coinvolti, chiedono sia alla Asl Taranto che alla Regione Puglia la redazione di un crono programma, con date di inizio e fine delle relative assunzioni nei quattro  settori individuati.

Sollecitano, altresì, la Asl di Taranto ad avviare contestualmente le procedure in questione, con l’auspicio che la Regione Puglia effettivamente riscontri le legittime attese dei lavoratori e si apra al confronto costruttivo con le organizzazioni sindacali.

FISASCAT CISL   CISL FP   FIT CISL

Taekwondo Massafra vince il ‘Primo Campionato Interregionale Ludico Basilicata’
Brindisi: Convocati, con la Fidelis Andria torna Santiago Dorato