CRONACA

Taranto: Azzaro, ‘Finanziamenti Base navale, gran gioco di squadra del Pd’

Comunicato stampa
30.07.2020 11:16


«I finanziamenti deliberati dal Cipe per ammodernare e potenziare la Base navale di Mar Grande a Taranto, sono la positiva conseguenza anche del grande gioco di squadra del Pd». Lo sostiene, in una nota stampa, il consigliere provinciale e comunale del Partito democratico, Gianni Azzaro. L’esponente del partito di Zingaretti, insiste su un punto che ha sollevato più volte nel corso dei suoi recenti interventi e afferma: «Questo risultato di cui beneficerà, oltre alla Marina Militare, l’intero territorio ionico é stato possibile grazie alle varie articolazioni che il Pd ha nel Paese partendo dagli enti locali (Comune e Provincia di Taranto) passando per la Regione Puglia per poi arrivare sino alla Camera, al Senato e al Governo Conte senza dimenticare naturalmente gli eurodeputati». Azzaro aggiunge: «Certo, siamo in campagna elettorale per le Regionali e quindi la propaganda potrebbe condizionare qualche giudizio, ma - avverte il consigliere provinciale e comunale del Pd - sono sotto gli occhi di tutti i risultati che questo territorio sta ottenendo grazie ad una nuova interlocuzione politica con il Governo. Non si ricordano così facilmente - sottolinea Gianni Azzaro - risorse finanziare rilevanti stanziate per Taranto in maniera quasi contestuale. A tal proposito, basti ricordare i maxi finanziamenti per le linee bus veloci, quelli per le piste ciclabili e quelli (possibili) per la riqualificazione del waterfront del Mar Grande,a cui si aggiungono quelli per Città Vecchia e Agromed». Per questo Azzaro ringrazia il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, per l’importante ruolo svolto in questa vicenda e, sempre a proposito del Partito democratico, sottolinea «l’azione politica, preziosa, ricoperta dal componente della segreteria nazionale nonché commissario provinciale, Nicola Oddati, e il peso determinante portato avanti dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini e dal responsabile del dicastero del Sud, Peppe Provenzano». Azzaro, per la precisione, fa riferimento alla recente delibera del Cipe, Comitato interministeriale per la programmazione economica, che ha deliberato lo stanziamento di 79 dei 203 milioni di euro previsti dal programma di ammodernamento della Stazione navale Mar Grande di Taranto, per renderla idonea ad ospitare le navi di ultima generazione della Marina Militare. «Questo atteso passaggio - evidenzia Azzaro - consentirà la cessione da parte della Marina Militare della banchina Torpediniere in Mar Piccolo all’Autorità di sistema portuale Mar Ionio, che sarà convertita in porto turistico, con recupero e adeguamento delle strutture esistenti per la completa fruizione da parte della cittadinanza e ricucitura urbana con la Città Vecchia».

Taranto: Promosso il progetto ‘Un dentista per amico’
Cia Puglia: ‘Cresce il numero di aziende e addetti nell’agricoltura’