Eccellenza

Martina: Carrieri, 'Se l'allarme non rientra, spero qualcuno si interessi al club’

Il ds a Blunote: 'La famiglia Distante non è mica fessa...'

Alessio Petralla
25.11.2019 19:00

Dopo il pareggio interno, per 3-3, con la Fortis Altamura, in casa Martina, come un fulmine a ciel sereno sono arrivate le dimissioni del Presidente Francesco Lacarbonara. A commentare e spiegarne le cause, a Blunote, è il ds Alessio Carrieri: "Il Presidente non può portare avanti la barracca da solo. Si sente abbandonato perchè qui, a Martina, nessuno contribuisce o mostra vicinanza. Solo la famiglia Distante ci ha messo e ci mette tanto e al numero uno Lacarbonara questa cosa non va bene. Serve la vicinanza di tutti".

DISTANTE: "Non sappiamo se avrà ancora voglia di investire su questo progetto perchè la situazione non è trasparente. Non è giusto che questa gente si accolli il tutto: non sono mica fessi".

LA SETTIMANA: "Sarà, sicuramente, molto difficile da gestire. Dovremo trovare il modo giusto per far si che gli allenamenti vadano bene. Bisogna capire cosa accadrà perchè la situazione non è limpida. I ragazzi e il tecnico Marasciulo sono delle persone eccezionali: è un gruppo che sta dimostrando attaccamento con i fatti".

L'OTRANTO: "E' un campo difficile, con un sintetico particolare. I nostri prossimi avversari costruiscono la loro salvezza in casa. Dipenderà dalla nostra mentalità e solo l'evolversi della settimana può far capire come affronteremo i leccesi",

CARRIERI: "Sono chiamato a tutelare le scelte della società e dei calciatori: mi trovo tra l'incudine e il martello. Se la situazione si sistemerà potremo fare non bene, ma benissimo altrimento sarò io il primo a trovare una soluzione migliore soprattutto per chi ha famiglia o impegni quotidiani. Se non l'allarme dovesse rientrare spero che qualcuno sia disposto a prendersi la squadra visto l'ottimo cammino che si sta percorrendo".

Si ringraziano:

Taranto: Sbarcati in porto sessantadue migranti
Eventi: Pugliesi nel mondo, l’eccellenza arriva a Taranto