Martina Franca: Spaccio su Telegram e WhatsApp, due arresti

CRONACA
03.07.2021 12:16

E’ terminata con l’emissione di due misure cautelari personali la brillante operazione antidroga della squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di P.S. di Martina Franca. I fatti risalgono al 2019 allorquando personale della Squadra Volante sorprese un 25enne,noto spacciatore di origini rumene, stabilmente residente a Martina Franca con un piccolo quantitativo di sostanza stupefacente. La segnalazione al personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato ha consentito di approfondire la filiera del traffico locale di droga. Le indagini hanno consentito di identificare il fornitore, un martinese 32enne che gestiva direttamente l’acquisto della sostanza stupefacente del tipo cocaina e marijuana e la cedeva ai vari spacciatori, utilizzando le piattaforme telematiche come Telegram e Whatsapp. Dalle indagini è emerso che, alla richiesta di droga, il fornitore riferiva al 25enne che avrebbe dovuto pazientare come tutti gli altri poiché anche lui era in attesa che il corriere che gli portasse la sostanza stupefacente. Numerose erano le conversazioni in cui il martinese sollecitava il pagamento dello stupefacente. Le indagini condotte dai poliziotti del Commissariato, su delega del P.M. D.ssa DE LUCA, si sono concluse il pomeriggio ieri pomeriggio quando, dando esecuzione all’ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, hanno tratto in arresto i due pregiudicati. Il 32enne era già sottoposto agli arresti domiciliari per altro procedimento penale, mentre il 25enne è stato sottoposto anche all’obbligo di dimora nel comune di Martina Franca. (CS)

Commenti

Risparmia sulla tua assicurazione auto/moto 🚗💰🛵🏍 con Magna Grecia Broker
Europei, l’Italia allo scoglio Belgio: riuscirà ad arrivare fino in fondo?