Promozione

Promozione: Va al Castellaneta il derby tarantino contro il Ginosa

28.10.2019 11:59


DI DOMENICO RANALDO

Va al Castellaneta il derby tarantino contro il Ginosa: i biancorossi valentiniani rimontano nella ripresa lo svantaggio all'intervallo e si collocano al quarto posto solitario in classifica. Il Ginosa, invece, disputa una buona prestazione rimontando lo svantaggio iniziale nel primo tempo, ma non chiude la contesa con il terzo gol accusando un black-out ad inizio ripresa che paga a caro prezzo. Almeno il pari i biancazzurri l'avrebbero meritato ma tornano a casa con un pugno di mosche, recriminando sul pari castellanetano avvenuto per un rigore “inesistente” che ha spianato poi la strada al successo dei padroni casa. Prima mezzora avvincente con capovolgimenti di fronte. Partenza decisa degli ospiti che al 1’ vanno vicini al vantaggio con una conclusione ravvicinata di Camara, sugli sviluppi di una punizione, che chiama Lovecchio ad un intervento prodigioso con la sfera che carambola sulla parte alta della traversa e termina in angolo. La replica biancorossa è immediata ed al 4’ Romanelli, ben servito in profondità, incrocia con un diagonale velenoso sul quale Giampetruzzi è superlativo a respingere in corner. Il match risulta equilibrato ma al 14’ il Castellaneta trova il vantaggio: apertura sulla sinistra per Carrieri che crossa in area dove Pinto è lesto ad insaccare alle spalle di Giampetruzzi. Gli uomini del tecnico Pizzulli ripartono a testa bassa ed al 23’ ristabiliscono la parità con una rete da cineteca di Camara che, dal limite, inventa una parabola maligna sulla quale Lovecchio nulla può. I padroni di casa accusano il colpo ed al 26’ il Ginosa ribalta il punteggio grazie ad un “eurogol” del bomber Loconte (settimo sigillo stagionale) che, da circa 25 metri, lascia partire una bordata al “fulmicotone” che si spegne nel “sette” alla destra di un sorpreso Lovecchio. Nella ripresa il Castellaneta entra determinato e nei primi quindici minuti ribalta lo svantaggio. Pronti via ed al 3’ il direttore di gara, Sig. Saugo di Bassano del Grappa, commette un errore grossolano concedendo un penalty “inesistente” ai padroni di casa per un fallo su Romanelli avvenuto nettamente fuori area (le immagini confermano l’errore evidente): vane le recriminazioni dei biancazzurri, con lo stesso Romanelli che trasforma dagli undici metri per il 2-2. Il pari galvanizza i biancorossi che al 15’ siglano il 3-2 grazie al neo entrato Scarci, il quale riprende una ribattuta del palo su conclusione di Intini e scarica in rete alle spalle di Giampetruzzi. La reazione ospite non si fa attendere ma Lovecchio è attento sulle conclusioni dal limite di Coquin (30’) e Camara (32’). Al 40’ è Carlucci a provare la conclusione dal limite ma ancora Lovecchio blocca in presa sicura. Alla fine una gara avvincente che premia il Castellaneta e penalizza oltremodo il Ginosa. Prossimo impegno per i biancazzurri domenica al “Miani” nell’impegno proibitivo contro la “corazzata” Sly United (capolista insieme al Manfredonia) a punteggio pieno: con umiltà, determinazione ed un pizzico di fortuna si potrebbe centrare un risultato positivo.

CASTELLANETA – GINOSA 3-2

RETI: pt 14' Pinto (C), 23' Camara (G), 26' Loconte (G); st 3' rig. Romanelli (C), 15' Scarci (C).

CASTELLANETA: Lovecchio, Fago, Russo, Intini, Macaluso, Buttiglione, Carrieri (12' st Scarci), Burdo (6' st Cassano), Albano (20' st Di Fonzo), Romanelli (35' st Favale), Pinto (43' st Catapano). A disp.: Bello, Recchia, Gasparre, Dettoli. All. D'Alena

GINOSA: Giampetruzzi, Pignatale (35' st D'Angelo), Carlucci, Cellamare (22' st Coquin), Camassa, Cacciapaglia, Egitto (47' st Giannuzzi), Romeo, Camara, Loconte, Casale. A disp.: Astone, Cirrottola, Tenerelli, Perrone, De Tommaso, Stano. All. Pizzulli

ARBITRO: Pierfrancesco Saugo di Bassano del Grappa (Assistenti: Pasquale Garofalo di Molfettae Roberto Francesco Prigigallo di Bari).

NOTE: Ammoniti Lovecchio, Intini, Buttiglione e Favale (C), Carlucci e Romeo (G).

Nardò: Il club protesta dopo il ko col Foggia, ‘Conduzione arbitrale sciagurata’
Coppa Italia Serie D: Fasano-Taranto, la terna arbitrale designata