CRONACA

Maniaco irrompe nelle videolezioni di studenti elementari e si denuda

15.05.2020 14:32


Un uomo entra nella piattaforma informatica usata dall'istituto comprensivo di Muro Leccese per le lezioni online imposte dall'emergenza Coronavirus, si spoglia e si masturba sotto gli occhi degli alunni. Risultato: lezioni interrotte sulla piattaforma online, compiti assegnati via WhatsApp e un'indagine avviata dalla polizia postale per atti sessuali aggravati dalla presenza di un minore e accesso abusivo a sistema informatico, come riferisce il Nuovo Quotidiano di Puglia. "È stata un'interferenza durata pochissimo e risale al 20 aprile", taglia corto la dirigente scolastica, Antonella Corvaglia. "Pochissimo". Quel tanto che è bastato a scuotere i 4 mila 900 abitanti del piccolo centro nel cuore del Salento, però. La conferma arriva dal sindaco della cittadina, Antonio Lorenzo Donno. Che aggiunge: "La comunità è scossa, ma sono fiducioso che le indagini della polizia postale possano risalire all'autore di un gesto ignobile e imperdonabile, quando c'entrano i bambini". (Repubblica)

Rapine e assalti: Sgominata una pericolosa banda nel brindisino
Castellaneta: Ricettazione e riciclaggio, fermato incensurato