CRONACA

Taranto: Azzaro su Tavolo Cis, ‘Accelerazione e condivisione parole d’ordine’

Comunicato stampa
06.03.2020 12:50


«Accelerare i progetti ancora fermi e condividere con la comunità le decisioni da assumere sono queste le parole d’ordine da seguire per far funzionare nel migliore dei modi il Tavolo per il Contratto di sviluppo per Taranto». Lo afferma, in una nota stampa, il consigliere provinciale e comunale del Pd, Gianni Azzaro. L’esponente del Pd, il giorno seguente la ripresa del tavolo permanente per lo sviluppo dell’area di Taranto tenutosi a Roma, è sempre più convinto che «il Governo non possa calare le scelte dall’alto. Il Cis potrà decollare - insiste Azzaro - solo con un confronto costante, ma al tempo stesso rapido, con le organizzazioni sindacali, quelle imprenditoriali e con le forze economico - produttive oltre che con le istituzioni e gli enti locali». Per questa ragione, il consigliere provinciale e comunale del Pd guarda al sottosegretario Turco affinché faccia «da collante tra il territorio e la presidenza del Consiglio dei ministri. È del tutto evidente - aggiunge - che solo chi opera nella nostra realtà possa avere un quadro efficace della situazione in cui è previsto l’intervento da parte del Tavolo». Per il resto, Gianni Azzaro pensa che il Contratto istituzionale di sviluppo resti uno strumento valido per programmare diversamente il futuro dell’area di Taranto «soprattutto nell’ottica di una diversificazione, anzi di una riconversione economica. In questo contesto uno tra tutti, il progetto per la realizzazione del Tecnopolo nell’ex Frisini va assolutamente perseguito, ma naturalmente - osserva Azzaro - anche le proposte per valorizzazione della Città Vecchia e dell’Arsenale vanno nella direzione, da più parti auspicata, di cambiare il volto al nostro territorio condizionato da diversi decenni di un’industrializzazione pesante». Azzaro, infine, si schiera con i rappresentanti degli enti locali che non hanno partecipato alla riunione di Roma per marcare il loro dissenso rispetto al mancato coinvolgimento da parte del Governo sull’accordo tra i commissari di Ilva in As e ArcelorMittal. «Devono ascoltarci. Non ci sono alternative. #iostoconilmioterritorio
”. (Gianni Azzaro, consigliere provinciale, comunale e Pd e Referente CIS per la PROVINCIA di Taranto)

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Scuola Calcio Novellino: Gabriele La Porta, il difensore che sogna il Liverpool