TARANTO

Taranto Supporters: ‘Incapaci, mettete la società in vendita’

‘Il vostro tempo è finito. Via da Taranto per il bene del Taranto‘

Comunicato stampa
10.02.2020 15:39

Squallidi! Quando pensi di aver già visto il peggior Taranto vieni subito smentito. Il Taranto più brutto di non sappiamo ormai quante stagioni perde in casa con il Foggia, in quello che fu un derby sentito ma che oggi si è giocato in un clima surreale. Da una parte i gruppi della Nord e Gradinata in diserzione, dall'altra una trasferta vietata o forse no, con i biglietti mai messi in vendita ma con nessuna disposizione delle Questure e delle Prefetture. L'undici schierato da mister Panarelli è una accozzaglia di ex calciatori che hanno disonorato la nostra maglia per 97 lunghissimi interminabili minuti. Undici ectoplasmi indegni di rappresentare una città ma degnissimi testimonial di questa società, a partire dall'addetto stampa fino all'ultimo arrivato il Mega Direttore Generale. Quest'ultimo farebbe bene a misurare le parole quando parla della nostra tifoseria, pensasse ai danni che è riuscito a fare in un solo mese e ai brocchi che ci ha propinato come grandi colpi. Non ultimo il piccolo fenomeno che non trovava spazio a Nardò, ed è tutto dire...  Il Taranto odierno ha camminato sul manto erboso dello Iacovone, nessun tiro nello specchio della porta, incapaci di impostare una trama di gioco anche in superiorità numerica. Una sola occasione a due minuti dalla fine gettata alle ortiche e che avrebbe potuto evitare ai tifosi almeno l'umiliazione dell'ennesima sconfitta casalinga. La rabbia è che difronte avevano un Foggia scarso di idee e per nulla trascendentale, capace di concretizzare l'ennesima amnesia difensiva dei rossoblu per poi preservare il risultato attuando un esagerato ostruzionismo, cadendo come foglie in autunno ad ogni minimo tocco avversario. Un Foggia si cinico ma brutto che grazie ai nostri eroi torna a casa con i tre punti in tasca. Squallida infine la trovata di concedere le interviste dei rossoblu solo al media partner, e certo, meglio farli parlare solo da chi vengono coccolati ed evitare domande scomode... in settimana poi le sparano a destra e manca (tra l'altro il mister non ha parlato con nessuno e sono trapelate voci, tuttora non confermate, di un suo disimpegno/esonero). Dopo questa ennesima sconfitta vi chiediamo a gran voce di prendere atto della vostra totale incapacità e mettere in vendita, lasciare subito, non importa a chi, tanto il peggio lo abbiamo già visto. Il vostro tempo è finito. Via da Taranto per il bene del Taranto.

Grottaglie 2020 Città europea dello sport: Programma presentato alla Bit di Milano
Eventi: L' Unitalsi festeggia la Madonna di Lourdes alla Cittadella della Carità