Calcio Varie

Anniversario: Grande Torino, il tragico destino di una squadra imbattibile

71 anni fa la tragedia di Superga: nell’incidente eroe persero la vita 31 persone

04.05.2020 18:20


Il 4 maggio 1949 l'aereo che stava riportando a casa il Torino, dopo un'amichevole disputata a Lisbona con il Benfica, si schiantò sulla collina di Superga. Nell'incidente persero la vita le 31 persone presenti sul velivolo (27 passeggeri e 4 componenti dell'equipaggio) e l'Italia intera pianse lo squadrone granata, capace di vincere cinque scudetti consecutivi e i cui giocatori rappresentavano la colonna portante della Nazionale azzurra. "Viviamo un momento molto particolare - ha detto il presidente del Torino Urbano Cairo prima di recarsi a Superga, con l'autorizzazione del prefetto, per deporre dei fiori sulla lapide che ricorda la tragedia - per la storia non solo del nostro Paese, ma di tutto il mondo, anche se non a causa di un conflitto. Il Grande Torino vinceva dopo la fine della Seconda Guerra mondiale e quella squadra diede un senso di riscossa a tutta l'Italia, anche a chi non tifava granata. E' rimasto un patrimonio di tutti". "Il Grande Torino - ha affermato il presidente della Figc, Gabriele Gravina - sarà per sempre uno straordinario simbolo di unità nazionale. La tragedia di Superga ha reso immortali coloro che, attraverso il calcio, aiutarono a pacificare e a rilanciale un'Italia divisa e provata dalla guerra". La sindaca Chiara Appendino ha reso omaggio su Facebook al Grande Torino: "Quest'anno non potremo salire a Superga con le nostre famiglie a ricordare, da torinesi, la squadra che tanto orgoglio ha portato alla nostra città - ha osservato Appendino ricordando le restrizioni per l'emergenza coronavirus -. Questo 4 maggio i tifosi granata non potranno purtroppo rendere fisicamente omaggio ai loro leggendari campioni. Ma nessuno, neanche a 71 anni di distanza, può dimenticare. In tutta Italia tanti pensieri commossi andranno agli Invincibili". E questa sera "la Mole si vestirà ancora una volta di granata - conclude la sindaca - unendo la nostra comunità nel rispetto e nel ricordo". I social hanno raccolto gli omaggi di tanti altri, fra sportivi e tifosi. Anche la Juventus non ha fatto mancare il suo messaggio: "Il 4 maggio 1949 scompariva il Grande Torino. La Juventus si unisce al ricordo e celebra i grandi campioni coinvolti nella tragedia di Superga".

Sibilia (LND): ‘Pensiamo a come ripartire domani, non a chiudere oggi’
Taranto: ‘Fase 2’, incontri per programmare la ripartenza