Cultura, musica e spettacolo

Taranto: Con ‘Vivi la storia’ l’archeologia entra nelle scuole

Al via laboratori di archeologia sperimentale e viaggi d’istruzione della cooperativa Polisviluppo

Comunicato stampa
28.10.2019 16:54

Conoscere la storia, toccarla con mano e diventare cittadini consapevoli, forti delle proprie radici. Da tutelare e valorizzare. Torna anche quest’anno il progetto della Cooperativa Polisviluppo dedicato agli studenti di Taranto e provincia che saranno coinvolti nei laboratori di archeologia sperimentale “Vivi la Storia” e nei viaggi di istruzione tra aree naturalistiche, castelli, musei e centri storici con “Esplorarte”. Una proposta didattica che abbraccia archeologia, arte e natura e che si rinnova, forte del consenso ottenuto tra ragazzi, docenti e dirigenti. Solo lo scorso anno, coinvolti più di 12mila alunni. E, anche in questo anno scolastico 2019-2020, archeologi professionisti, conservatori, storici e guide turistiche abilitate presso la Regione Puglia tornano in classe per questa iniziativa che mette insieme pratica e teoria e in cui non mancheranno le novità. Finalità imparare divertendosi, con storie, gite, operazioni manuali e nozioni di facile comprensione. Già tantissime le prenotazioni. «In questo periodo- fanno sapere gli ideatori- siamo impegnati nella programmazione in svariati istituti di Taranto e provincia che ci stanno invitando ad esporre al corpo docente, o direttamente nelle aule, i nostri progetti formativi, al fine di approfondire i contenuti e potere creare delle attività su misura». Di certo non una novità, considerando che la Cooperativa è un’eccellenza sul territorio, peraltro impegnata dal 2005 proprio nel settore della didattica laboratoriale, con la precisa volontà di sensibilizzare sulle tematiche della storia, dell’archeologia e della conservazione del nostro patrimonio culturale. Nello specifico, i laboratori sono rivolti alle scuola primarie e secondarie di I grado e si terranno sia in aula che fuori dai banchi. Alcune attività si svolgeranno nel Castello Muscettola di Leporano, grazie alla disponibilità della locale amministrazione comunale, con la quale è stata avviata da tempo una proficua collaborazione. Ma non è tutto: previste gite scolastiche Puglia, Basilicata e Campania – destinate anche a scuole medie e superiori- alla scoperta di luoghi di straordinaria bellezza, in cui non mancheranno esperienze ludico- culturali. A cominciare da Taranto, con percorsi tra ipogei, borgo antico, museo MarTa, castello Aragonese, Palazzo Pantaleo e museo Etnografico o escursioni in barca a vela. E poi Grottaglie con le sue ceramiche, Laterza e le gravine, Pulsano con il museo e il convento, Statte con il dolmen di Leucaspide, ma anche Lecce, Otranto, Matera, Egnazia, Pompei e molto altro. «Abbiamo immaginato dei percorsi su misura dei più piccoli- spiegano- nella consapevolezza che, soltanto conoscendo la ricchezza di questo territorio, lo si può rispettare e promuovere come merita. Per lavoro, siamo abituati ad interagire con i turisti, che restano affascinati dalle bellezze che possediamo. E i nostri giovani non devono essere da meno. Da qui la volontà di coinvolgere il mondo della scuola, quale istituzione formativa primaria». Per info e prenotazioni: 349.2878612 o [email protected].

Taranto: L’assessore Cataldino sulla circolazione di automezzi pesanti in città
Musica: Il rock tarantino contro la dipendenza da ‘Denaro’