Taranto: Battista e Corvace scrivono a prefetto, ‘Quanti contagi in Ilva?’

CRONACA
29.03.2021 12:25

I consiglieri comunali Massimo Battista e Rita Corvace hanno inviato, a mezzo pec, una lettera al Prefetto di Taranto De Martino per conoscere i dati dei contagi in Ilva. Di seguito il testo completo: “Egregio Dottor De Martino, la città di Taranto vive una doppia emergenza sanitaria, quella legata da decenni all'inquinamento e quella pandemica di covid. Ai cittadini sono richiesti grandi sacrifici e sono tante le attività commerciali ormai in ginocchio a causa delle restrizioni imposte dal Governo. Abbiamo imparato in questi mesi quali sono le attività indispensabili e quali invece no ma, a tutt'oggi, non ci capacitiamo di come sia possibile tenere aperto lo stabilimento siderurgico. Sono giorni davvero duri per la nostra città, i positivi sono migliaia, decine i morti, conosciamo i dati quartiere per quartiere, ciò che però non è dato sapere è quanti siano i positivi all'interno dello stabilimento ArcelorMittal. Da settimane, giungono voci dall'interno della fabbrica di numerosi casi di positività, notizie che ci portano a pensare che quello sia il più grande focolaio della nostra provincia. Per questo ci appelliamo a Lei, Signor Prefetto, a Lei che rappresenta lo Stato qui a Taranto chiediamo di conoscere i numeri, di rendere nota la situazione contagi all'interno dello stabilimento e, infine se, come crediamo, i numeri lo impongono, di farsi portavoce con il Governo per limitare al massimo i numeri di operai in azienda. Non vorremmo che i sacrifici di migliaia di cittadini e centinaia di commercianti siano resi vani dalla difesa ad ogni costo della produzione di acciaio. I tarantini meritano di essere messi a conoscenza della situazione, questo Le chiediamo”.

Commenti

Sciopero lavoratori logistica: A Taranto bloccate 6000 consegne e 2000 ritiri
Taranto inedita e suggestiva, Taranto ‘Terra dei fiumi’