Inoki lancia ‘The Heel Strikers’, evento streaming per scoprire nuovi talenti del rap pugliese

Cultura, musica e spettacolo
01.04.2021 11:43

Si chiama The Heel Strikers, l’evento gratuito in streaming che sarà trasmesso in diretta dalla Casa delle Arti di Conversano (BA) il 7, 8 e 9 aprile a partire dalle ore 19 in crossposting sulle pagine facebook di tutti i partner e gli artisti coinvolti e su canale YouTube di Django Concerti.Già dal nome scelto per la manifestazione (“heel” in inglese “tacco”, fa riferimento alla Puglia, tacco d'Italia) è chiaro l’intento di valorizzare le eccellenze artistiche del territorio, anche attraverso un testimonial d’eccezione come Inoki. Il musicista, icona del rap italiano, cresciuto a Bologna ma pugliese d’adozione, si è stabilito ormai da anni a Porto Cesareo in provincia di Lecce. Fresco della pubblicazione del nuovo album “Medioego”, sarà protagonista dell’evento dove si esibirà dal vivo in tutte e tre le serate, coinvolgendo il pubblico con tutta l’emozione del live e proponendo anche un brano inedito. A lui il compito di presentare gli ospiti e coordinare la giuria chiamata a valutare le esibizioni di quattro MC emergenti approdati alle selezioni finali. I giudici chiamati a valutare rime e testi dei concorrenti sono il rapper barese Tenko Bloodlaire, tra i più attivi della scena underground pugliese con all’attivo diverse pubblicazioni e collaborazioni con artisti della scena italiana. Con lui il conduttore radiofonico salentino Paco, ideatore del programma Blamus, esperto di black music e co-fondatore del progetto Apulian Black Connection e Mista P, DJ barese che collabora numerosi eventi dedicati alla musica black della regione, più volte partecipante del Red Bull 3Style. Ma chi sono questi giovani talenti delle rime pugliesi? Bruno Bug nome d’arte di Bruno Lopopolo, classe ’96, proveniente da Bisceglie (BT) è uno degli astri nascenti del freestyle italiano. Ha partecipato a numerosi contest come Tecniche Perfette, Fight Ckub, Mic Scrauso e Mic Tyson. Kilben alias di Claudio Carbone, classe ‘97 è tra i liricisti più interessanti pugliesi. Direttamente da Molfetta (BA), si è distinto più volte per la partecipazione alla freestyle battle “Mic Da Dojo”. Il suo ultimo singolo è intitolato “Il Nido Del Cuculo”. Mako al secolo Mattia Cosi, classe 2000, è il più giovane tra i partecipanti di The Heel Strikers. Proveniente da Brindisi, ha realizzato numerosi singoli che lo hanno reso noto a livello locale soprattutto per le tematiche dei suoi brani e le sonorità molto vicine alla trap. Santè è il moniker scelto dalla rapper Santina Parisi, classe ’94 proveniente da Terlizzi (BA). Tra le migliori voci al femminile della scena pugliese, è considerata uno dei nomi da tenere d’occhio nell’ underground italiano, ha recentemente pubblicato il singolo “Brividi”. I quattro artisti, che si esibiranno tutti con brani inediti, dovranno superare le selezioni che condurranno a decretare il vincitore finale. Il primo classificato avrà la possibilità di entrare nel roster di Glory Hole Records, una delle realtà discografiche più importanti del rap italiano, per la pubblicazione e promozione di un nuovo singolo.  The Heel Strikers è realizzato con il contributo di Puglia Sounds (programmazione Puglia Sounds Producers 2020/2021). VIDEO PROMO TEASER https://www.youtube.com/watch?v=KesLIUwMkno (Comunicato stampa)

Commenti

Covid: Settore alberghiero, Lamanna ‘In Italia tutto sofferto è contraddittorio’
Piergiuseppe Sapio piazza un altro colpo in Serie A: Pozzessere al Torino