CRONACA

Fisascat Cisl: ‘Ags srl è in disarmo? Azienda e ArcelorMittal facciano chiarezza’

Comunicato stampa
01.02.2020 02:29


La Fisascat Cisl Taranto Brindisi rende pubbliche una serie di perplessità,  che scaturiscono da atteggiamenti recentissimi poco chiari da parte dell’Azienda Alliance Green Services Italia srl (AGS), società del Gruppo ArcelorMittal, operante nell’appalto siderurgico a Taranto. “Avrà pure un senso che AGS abbia ritirato i propri mezzi dall’Impianto rottami ferrosi e depositati in cantiere – osserva Luigi Spinzi, segretario territoriale  Fisascat Cisl – altrettanto che abbia sospeso alcune lavorazioni; probabilmente a causa dei contratti di appalti non ancora rinnovati. Ma questo è, forse, un preannuncio di abbandono del sito siderurgico tarantino?”. A oggi AGS srl non chiarisce la propria posizione ai sindacati che, invece, chiedono chiarezza, mentre il clima fra i circa 150 lavoratori rimane apparentemente tranquillo. “Da parte nostra il senso di responsabilità come sempre prevale - annota Antonio Arcadio, segretario generale Fisascat Cisl Puglia – mentre prendiamo atto che alcuni operai già impegnati in attività sospese risultano distribuiti in altri lavori e nessuna certezza è possibile nutrire in merito ai contratti a termine. Sia, perciò, anche la committente ArcelorMittal a rimuovere ogni pur minimo rischio di ricadute sociali negative, anche per rispetto istituzionale agli impegni assunti a ridosso dell’ultimo Natale, dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per la tutela di ogni singolo lavoratore sia diretto che dei sistemi appalto e indotto, operante nel siderurgico tarantino” La Fisascat Cisl monitorerà nel corso dei prossimi giorni le modalità in cui si svilupperanno le iniziative di AGS srl, senza escludere fasi di mobilitazione da concordare con i lavoratori. 

Scuola: Le ragazze del Battaglini di Taranto al top nelle Olimpiadi di Matematica
Martina Franca: Il 7 e 8 marzo, laboratorio tra teatro, poesia e fotografia