Taranto: ‘Bibliobus, libri e... colori’, dal 22 aprile al 18 maggio nel quartiere Solito-Corvisea

Narrazioni e letture in presenza o diretta Facebook

Cultura, musica e spettacolo
19.04.2021 13:24

Libri in tour. E zone a colori. Torna sulle strade tarantine il bibliobus, sostenendo il Crest in un’attività di promozione della lettura rivolta ai bambini, danneggiati, e non poco, dall’attuale pandemia. A cura di Giovanni Guarino, dal 22 aprile al 18 maggio, la biblioteca mobile verrà trasferita periodicamente in luoghi di aggregazione del quartiere Solito-Corvisea (e oltre), portando, dalle ore 17, il libro tra la gente, con un'attenzione particolare verso le fasce più deboli. Le prime tre date. Ad aprile: giovedì 22 - Giornata mondiale della Terra, alla Pineta Cimino, nel parcheggio antistante l’ingresso del parco, narrazione “Quetzal, il paese di Felicia”; venerdì 23 - Giornata mondiale del Libro, alla Biblioteca comunale “Pietro Acclavio”, in via Cicerone angolo via Salinella, letture da “Cuore” di Edmondo De Amicis; venerdì 30 - Giornata mondiale del Libro per Bambini, alla Biblioteca “Acclavio Kids”, in via Pisa, reading letterario “Tutto Rodari”. L’itinerario completo degli interventi della biblioteca che si “muove su ruote” è consultabile su teatrocrest.it. Tutto bene, o quasi. Inevitabilmente, i “colori” della pandemia, e torniamo alla casella di partenza, potrebbero viziare la buona riuscita del servizio della biblioteca itinerante, condizionando, durante il mese programmato, la modalità di partecipazione dei giovani utenti dai 5 ai 12 anni. In presenza, con la Puglia in zona gialla, narrazioni e letture, seguite da attività ludiche per piccoli gruppi nel rigoroso rispetto delle norme anti-Covid. In streaming, con la Puglia in zona arancione (o rossa), solo dirette facebook sulle pagine Crest CoopTeatrale, Biblioteca Acclavio e Basequa. Reso possibile dalla disponibilità di Kyma Mobilità e dal sostegno di Coop Alleanza 3.0, un autobus è stato trasformato in biblioteca mobile su ruote dal writer Michele Marraffa “Nocci”, dai creativi Peppe Frisino e Francesca Ruggiero, dai tecnici Vito Marra, Walter Mirabile e Nico Pisani, unitamente a Nicoletta D’Ignazio, Sandra Novellino e al coordinatore Giovanni Guarino, lo scorso dicembre negli spazi esterni del TaTÀ di Taranto. Realizzati dal Crest, gli interventi del bibliobus sono parte del progetto “Dall’Io al Noi: un equilibrio tra la cura dello spazio e delle relazioni”(meglio conosciuto sui social come “Basequa”, acronimo di Biblioteca Attivismo Svago Ecologia QUArtiere) promosso dalla Biblioteca comunale “Pietro Acclavio” di Taranto, con il sostegno del MiBACT, destinato a favorire la lettura tra le nuove generazioni. (CS)

Commenti

Taranto: Lavori in via Gobetti, posato il nuovo manto stradale
Taranto: Sfuggì a blitz antidroga, Polizia arresta un 45enne