Eccellenza: Ginosa cade al Miani, accuse ad arbitro e Otranto

Il club: ‘Ora ci sentiranno in Federazione, meritiamo rispetto’

Eccellenza
15.11.2021 09:39

Parlare della partita non ha senso. Dobbiamo purtroppo commentare una brutta domenica di calcio allo stadio Teresa Miani di Ginosa. I Biancazzurri di Pizzulli escono sconfitti grazie alla direzione arbitrale del Sig. Di Pinto della sezione di Bari, purtroppo non in giornata. Il Ginosa chiude la gara in 9 uomini per delle decisioni assurde e incredibili che non riusciamo a capire. Nel primo tempo il fischietto barese estrae dopo solo 9 minuti il primo giallo a Bitetti per un tackle in scivolata sulla palla. Al 35° Bitetti scivola sulla sfera franando in maniera scomposta sull’avversario: altro giallo ed espulsione per doppia ammonizione tra lo stupore generale. Ma non finisce qui la direzione pessima del Sig. De Pinto. A soli 5 minuti dal doppio giallo sventolato a Bitetti, l'arbitro ne combina un'altra: è il 40° quando il giovane Pulpito, intento ad addomesticare una palla vagante, si scontra con un avversario e ha la peggio infortunandosi all'anca. Viene portato a bordo campo dallo staff medico per le cure, la panchina chiede la sostituzione che non avviene perché l'arbitro estrae il cartellino rosso diretto al povero Pulpito che viene portato addirittura in infermeria. Una espulsione assurda che ha condizionato tutta la gara innervosendo i calciatori in campo e il pubblico presente. Con il Ginosa ridotto in 9 uomini si chiude il primo tempo sullo 0-0. Nella ripresa il Ginosa (in maglia gialla) disputa una partita eroica. Quando tutto sembrava chiudersi con il risultato di parità, che sarebbe stato una vittoria per come si erano messe le cose in campo, ci si mette anche la NON SPORTIVITÀ dell'Otranto. Siamo verso la fine della gara, Guerra chiede il cambio per crampi. Il portiere Gallitelli lancia la palla in fallo laterale per permettere al massaggiatore di prestare le cure del caso, ma il calciatore viene sostituito dal baby Verdano. A quel punto tutti aspettano che l’Otranto restituisca la sfera ai ginosini. Invece, il numero 4 Diarra continua a giocare e la gara si innervosisce anco di più con l'arbitro che non riesce più a tenere in mano il match. Pochi minuti dopo arriva il gol: all'89, Buongiorno indovina l'angolo giusto dal limite. Il tecnico dell’Otranto esulta con gestaccio e offese verso la panchina biancoazzurra, ma a farne le spese è il secondo portiere Di Anna, del Ginosa, espulso in maniera incredibile. Sconfitta per il Ginosa, antisportività dell'Otranto che sicuramente non fa onore al calcio. Per il Ginosa un'altra sconfitta condizionata purtroppo dalla brutta giornata di un arbitro non all'altezza di una categoria come l’Eccellenza. In settimana la società si farà sentire in federazione per tutte queste ingiustizie che Ginosa non merita. Adesso basta. Ginosa merita rispetto. (Comunicato stampa Asd Ginosa)

GINOSA-DE CAGNA 2010 OTRANTO 0-1

RETI: Al 89° Buongiorno.

GINOSA: Gallitelli, Tragni (20’pt Bitetto, 44'st Schembri), Donvito, Guerra (40’st Verdano), Ola, Bitetti, De Carlo, Scatigna, Facecchia, Gori, Pulpito. Panchina: Dianna, Romeo, Tubazio, Putignano, Dell’Orco. All. Pizzulli.

DE CAGNA OTRANTO: Caroppo, Plevi, Mancarella, (14’st Capristo), Diarra, Signore, Alcazar (11’st Cisternino), Valentini (41’st Palumbo), Mariano, Meneses, Villani (46’st Oproiescu), Buongiorno. Panchina: Recchia, Frisco, Semola, De Luca, Sperti. All. Manco.

ARBITRO: Michele De Pinto di Bari.,ASSISTENTI: Michele Spalierno e Roberto Francesco Prigigallo di Bari.

Espulsi: Al 35° p.t. Bitetti, al 40°p.t. Pulpito.

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🏍 con Assicurazioni Lilla
Leporano Calcio: Esordienti brillano al ‘Kick Off’ di Lecce