Basket B/M: CJ Taranto supera anche Sant’Antimo, quarta vittoria di fila

In doppia Diomede 16, Ponziani 14, Sergio e Conti 11

BASKET
31.01.2022 00:12

Non c’è due senza tre, il 4 vien da se! È così che il CJ Basket Taranto ha centrato la quarta vittoria consecutiva dall’inizio del 2022. Battuta al Palafiom la PSA Partenope Geko Sant’Antimo per 72-68, un altro successo importante in uno scontro diretto in zona playoff nella 17sima giornata del campionato di serie B Old Wild West 2021/22, girone D, della Lega Nazionale. Gara tiratissima che ha visto gli ospiti campani quasi sempre davanti con i rossoblu che però non si sono mai disuniti restando sempre attaccati alla partita. La prima svolta, nel gioco e nell’atteggiamento dopo l’intervallo e poi nel terzo quarto il capolavoro, di tattica, tecnica, cuore e grinta con le due bombe di Diomede, il sorpasso di Gambarota dalla lunetta e l’allungo finale firmato da Biagio Sergio. Taranto mette a referto 4 uomini in doppia cifra con i 16 di Diomede, i 14 di Ponziani con l’immancabile doppia doppia (11 rimbalzi), Sergio e Conti a quota 11. Anche Gambarota ed Erkmaa hanno sfiorato la doppia cifra, 8 punti, e 2 ciascuno per Klanskis e un Conti alla “prima” dal ritorno nella sua Taranto, sempre più dentro gli schemi e prezioso nelle rotazioni. Coach Olive conferma Gambarota in quintetto con Ponziani, Conti, Erkmaa e Ponziani. Coach Origlio risponde con Coviello, Maggio, Cantone, Cena e Buono. Come a Ragusa la partenza del CJ è a rilento. La PSA va 10-4 sospinta dalle triple di Cantone e Coviello. Taranto regge l’urto con i canestri di Ponziani e Conti ma è la tripla di Sergio a suonare la sveglia generale. Sempre lui mette a segno un altro tiro bissato poco dopo da una pregevole penetrazione di Conti che appoggia nella retina l’11-12. Entra in partita forte anche l’ex Maggio con una tripla, un assist e un altro canestro per il nuovo allungo ospite, +7. Taranto si affida al suo “colosso” Ponziani che attacca Obinna in pitturato dando vita ad una sfida “pesante” che gli frutta due canestri in fila per 16-19 con cui si chiude il primo quarto. Ponziani è in ritmo, segna ancora il -1, tocca a Gambarota dalla lunetta fare il primo sorpasso CJ, 20-19. Reagisce la Geko, la tripla di Cena vale il controsorpasso. Klanskis pareggia e si va punto a punto. L’equilibrio viene spezzato nel finale quando Taranto perde la bussola, esaurisce il bonus e finisce per mandare la PSA dalla linea della carità. Cena non sbaglia mai, Coviello nemmeno e quando Cantone piazza il tiro a segno il break conta 0-9 per gli ospiti. Il canestro di Conti sulla sirena che porta agli spogliatoi è un piccolo ma importante segnale per Taranto che chiude sotto 28-35 il primo tempo. Al rientro è ancora di Conti il primo canestro, ma la Geko scappa nuovamente con le triple di Cantone e Maggio per il +11 massimo vantaggio del match. A questo si accende Erkmaa che in tre azioni quasi consecutive segna tutti i suoi 8 punti della gara, con due triple, che rimettono in scia Taranto, addirittura -2 quando Ponziani torna a fare la voce grossa sotto le plance. Coviello e l’ex Maggio restano ispirati e trascinano i campani, nuovamente al +5, ci pensa capitan Diomede con una tripla a riprendere il “tentativo di fuga” con il terzo quarto che si chiude 50-54 PSA. E siamo all’ultimo quarto, distillato di emozioni forti. Diomede segna il -2, tripla di Maggio per il +5 ma pronta risposta per le rime di Sergio. Quando Gambarota va in lunetta si realizza il secondo sorpasso CJ che si rivelerà decisivo anche se si continua a giocare punto a punto. Cena pareggia a 60, Ponziani impatta a 72 lottando ancora gomito a gomito con Obinna. Il pivot rossoblu deve però alzare bandiera bianca nel finale col 5° fallo. Coach Olive fa di necessità virtù abbassando il quintetto ma non l’intensità difensiva. A 2’ dalla fine Coviello dalla lunetta firma l’ennesimo controsorpasso della partita ma Diomede ha nelle mani due triple pesanti come due macigni per l’economia della partita. Taranto si ritrova avanti 70-68. Cena cerca il canestro preludio all’overtime ma il ferro gli sputa il tiro, Sergio prende il rimbalzo e pure il fallo. La mano del n°32 non trema dalla lunetta, il suo 2/2 è il punto esclamativo sulla quarta vittoria del CJ Basket Taranto in questo gennaio da sogno per un inizio di anno quanto mai spumeggiante. Una striscia da provare ad allungare domenica prossima a Salerno. MEDIA – La differita tv in chiaro del match andrà in onda lunedì alle ore 14.30 sul canale 850 del digitale terrestre di Radio Cittadella.

CJ BASKET TARANTO - GEKO PSA SANT’ANTIMO 72-68 

CJ Basket Taranto: R. Klanskis 2, H. Erkmaa 8, A. Conti 11, M. Diomede 16, G. Gambarota 8, R. Ponziani 14, L. Porcelluzzi ne, B. Sergio 11, G. Conte 2, L. Cianci ne, M. Carone ne, A. Liace ne. All. Olive.

PSA Geko Sant’Antimo: O. Ratkovic 0, R. Coviello 15,  R. Maggio 17,  C. Cantone 10,  O. Anaekwe 4, E. Cena 16, I. Ochoa ne, E. Puca 0, P. Battaglia 0, R. Buono 6, R. Verrazzo    0. All. Origlio.

Arbitri: Marco Guarino e Marco Palazzo di Campobasso. Parziali: 16-19, 28-35, 50-54. 

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE D 2021/22 - 17^ giornata

29/01/2022    BPC Virtus Cassino    Del.Fes Avellino    69 - 84

29/01/2022    Tecnoswitch Ruvo di Puglia    Bava Pozzuoli    73 - 68

29/01/2022    Lions Basket Bisceglie    Virtus Kleb Ragusa    70 - 72

30/01/2022    Pavimaro Molfetta    Forio Basket 1977    82 - 71

30/01/2022    CJ Basket Taranto    Geko PSA Sant’Antimo    72 - 68

30/01/2022    Pall. Viola Reggio Calabria    Fidelia Torrenova    80 - 54

30/01/2022    Lapietra Monopoli    Virtus Arechi Salerno    72 - 62

30/01/2022    Meta Formia    Moncada Energy Agrigento    66 – 67

CLASSIFICA

Moncada Energy Agrigento 30

Lions Basket Bisceglie 26

Tecnoswitch Ruvo di Puglia 24

Virtus Arechi Salerno 22

CJ Basket Taranto 20

Virtus Kleb Ragusa 20

Geko PSA Sant’Antimo 18

Fidelia Torrenova 18

Pall. Viola Reggio Calabria 16

Pavimaro Molfetta 14

Bava Pozzuoli 14

Forio Basket 14

Lapietra Monopoli 12

Del.Fes Avellino 10

BPC Virtus Cassino 8

Meta Formia 2

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Eccellenza: La ripartenza del campionato non sorride al Ginosa