TARANTO

Taranto: L’ex Croce, ‘Giove vada avanti per la sua strada’

17.05.2020 13:45

"Per quanto mi riguarda c’è stata poca pazienza - ha dichiarato Antonio Croce, ex attaccante del Taranto, a giornalerossoblu.it -. Il ritiro pre campionato è stati pesante e forse anche per questo abbiamo sofferto a inizio stagione. Nelle prime partite abbiamo alternato sconfitte con vittorie fino al cambio d’allenatore. Sembrava che le cose fossero migliorate, ma alla prima difficoltà ci siamo di nuovo persi. C’era molta concorrenza, non riuscivamo a esprimere al meglio e non si entrava mai in condizione per il basso minutaggio. Taranto è una piazza esigente, se non riesci a sopportare la pressione si fanno brutte figure. Il presidente è il primo tifoso, l’ho visto star male quando i risultati non arrivavano, ma ora deve sposare il progetto dell’allenatore e avere pazienza, serve un blocco unito. Bisogna lasciar perdere i mugugni, non si possono accontentare tutti, si deve c’entrare l’obiettivo”.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Cerignola: Dopo 10 mesi, Tar Lazio dichiara inammissibile ricorso FIGC