CRONACA

Sondrio: Tre tarantini denunciati per tuffa online

30.05.2020 22:39


A conclusione d’indagine, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Sondrio hanno denunciato alla locale Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, 5 persone per il reato di truffa (art. 640) e 110 c.p. Gli autori, di cui tre residenti nella provincia di Taranto e due nella provincia di Caserta, hanno messo a segno due distinte operazioni di truffa: la prima mediante la vendita sul sito web “subito.it” di un telefono cellulare “iPhone8” per una cifra pari a 330.00 euro, la seconda consistente nella vendita di una copertura assicurativa sulla responsabilità civile verso terzi di un veicolo, mediante l’effettuazione di due distinti bonifici per una cifra pari a 90.00 euro ciascuno. Nel primo caso l’acquirente una volta effettuato il bonifico, insospettitosi del mancato recapito della merce acquistata, contattava gli Agenti operanti denunciando l’accaduto. Dai primi accertamenti, mediante il portale delle Poste Italiane, si constatava che la carta postepay sulla quale era confluito il bonifico, era intestata a persona diversa dal presunto alienante, il quale a sua volta dopo aver ricevuto il pagamento, bonificava il denaro su una seconda carta postepay intestata ad altro soggetto. Nel secondo caso, dopo le indagini svolte dagli operatori, si constatava che la copertura assicurativa oggetto della controversia, fosse falsa. Pertanto, tutti e cinque gli autori sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, per il reato di truffa (art. 640) e 110 c.p. La Polizia di Stato esorta i cittadini a prestare massima attenzione alle operazioni di compra-vendita on-line e diffida nel concludere affari che possano sembrare particolarmente vantaggiosi.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Euro Jackpot: Basilicata, un anonimo giocatore vince 33 milioni di euro