Cultura, musica e spettacolo

Spettacoli: Pss Pss, un’ora di felicità con uno straordinario circo contemporaneo

Domenica 5 gennaio, ore 18.00, al TaTÀ di Taranto

Comunicato stampa
02.01.2020 11:44

foto: anjou-maine.fr
Senza tempo. Per la dodicesima stagione di “favole&TAmburi”, domenica 5 gennaio, alle ore 18 al TaTÀ di Taranto, va in scena “Pss Pss” di e con Camilla Pessi e Simone Fassari, regia Louis Spagna, collaborazione artistica e coordinamento tecnico Valerio Fassari, disegno luci Christoph Siegenthaler, produzione Compagnia Baccalà. Durata 65 minuti. Posto unico 6 euro (famiglie al TaTÀ: biglietti a 5 euro per nuclei familiari composti da almeno quattro persone). Info e prenotazioni a 099.4725780 - 366.3473430. L'appuntamento è realizzato in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e Comune di Taranto.

A distanza di un anno dal clown, mimo e rumorista francese Julien Cottereau, il palco dell’auditorium di via Deledda torna ad ospitare uno spettacolo dal respiro internazionale con la Compagnia Baccalà, proveniente dalla Svizzera italiana. Poetico, surreale, divertente e unico nel suo genere, “Pss Pss” mette in scena una nuova generazione di clown, che con il loro silenzio sognante e la loro goffaggine comica hanno viaggiato il mondo intero, eseguendo lo spettacolo più di 600 volte, in oltre 50 paesi e in tutti e 5 i continenti. Una storia affascinante raccontata con il linguaggio universale del corpo e dello sguardo. 

Il titolo riassume il suono tenero di un gesto, facile da ricordare, di chi vuole dare forza e complicità al proprio compagno, un sussurro, un richiamo minimo, un cenno senza voce da cui scaturisce un’azione scenica esilarante. Quasi una “chiamata alle armi” teatrali tra due clown timidissimi, piombati chissà da dove in un luogo qualsiasi, che scoprono all’improvviso la presenza del pubblico ma devono comunque gettarsi nell’arena. 

La forza dello spettacolo è tutta nell’intesa perfetta, nel virtuosismo scenico ed acrobatico di Pessi-Fassari, attori, mimi e performer di grande eleganza, amanti o forse avversari silenziosi, capaci di trasformare il gioco innocente in magia senza parole. I personaggi ci trasportano in una performance fuori dal tempo, con tutta la gravità, l’innocenza e la crudeltà dell’essere in due, e il pubblico si sorprende e sorride, come davanti a un film muto, per quella poesia naturale che si libera dall’espressività e dalla mimica.  Lo spettacolo è per tutti (tecnica: teatro circo). 

aspettando… gioco | nel foyer, prima dello spettacolo (dalle ore 17), lo staff dello Junior TaTÀ attende il giovane pubblico per coinvolgerlo in una festosa e gratuita animazione ludica. 

Compagnia Baccalà Nata dall’incontro nel 2004 tra Camilla Pessi e Simone Fassari, entrambi perfezionatisi all’Accademia Teatro Dimitri, una scuola universitaria di teatro con sede a Verscio, vicino a Locarno. Dopo aver lavorato separatamente per anni in diversi circhi e cabaret internazionali, i due artisti perfezionano insieme le caratteristiche e le tecniche dei loro personaggi, creando il repertorio artistico con cui girano il mondo. Fra i numerosi riconoscimenti quelli ottenuti al Festival del Circo di Mosca e a quello di Wuqiao in Cina, al Festival du Cirque de Demain di Parigi e al Festival des Arts Burlesques di Saint-Étienne in Francia. Nel 2010 Louis Spagna, già interprete e regista di molti spettacoli di nouveau cirque per numerose compagnie internazionali, firma la regia di “Pss Pss”, show che conquista critica e pubblico (tutto esaurito a tre edizioni del Festival di Avignone e al Fringe Festival di Edimburgo). “Oh Oh” è il titolo della nuova produzione, diretta da Valerio Fassari, artista di teatro e musicista unitosi nel 2008 ai ticinesi Baccalà, che sotto il suo occhio esterno approfondiscono la dimensione del clown teatrale e del gioco. 

La rassegna “favole&TAmburi” è parte del palinsesto “Heroes”, progetto artistico triennale 2017/19 del Crest, in ATS con l’associazione culturale “Tra il dire e il fare” (Ruvo di Puglia, Bari), in ordine all’avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche - Patto per la Puglia - FSC 2014/2020 - Area di intervento “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Il calcio in una foto