Ex Ilva: Ance Taranto a Bonomi, ‘Mare elemento identitario per rilancio città’

Presidente Fabio De Bartolomeo: ‘Processo transizione siderurgico sia rapido e coerente’

Fabio De Bartolomeo, presidente Ance Taranto
CRONACA
10.07.2021 23:57

In un momento assai delicato di transizione che interessa non solo lo stabilimento ex Ilva ma l’intera economia del territorio, ritengo importante riconoscere con la massima chiarezza lo sforzo che le istituzioni locali e le forze produttive tutte stanno compiendo per assicurare a Taranto un futuro certo e sostenibile. Queste le dichiarazioni del Presidente ANCE Taranto Fabio De Bartolomeo all’indomani del dibattito sull’ex Ilva svoltosi all’Assemblea di Confindustria Bari BAT. La direzione è quella che il territorio, con i suoi rappresentanti, ha da tempo scelto, quella di provare a tenere insieme, in un quadro di sostenibilità e di rispetto delle scelte locali, tutte le dinamiche economiche in atto, quelle dell’industria così come quelle di valorizzazione delle diverse vocazioni territoriali. In questo progetto ci sentiamo coinvolti ed impegnati – prosegue il Presidente De Bartolomeo - perché è il progetto che abbiamo scelto e condiviso da tempo con le istituzioni locali ed è il disegno di una Taranto futura che si sta perseguendo coerentemente con la programmazione pubblica territoriale, regionale e nazionale. Il mare, con le sue potenzialità anche economiche, è l’elemento identitario di questo disegno di rilancio nel quale, ci tengo a dire, non c’è più spazio per contrapposizioni tra attività economiche e per imposizioni dall’alto di priorità che non tengano conto di quanto dal territorio sta emergendo. Proprio per questo dalla nuova governance pubblico-privata dello stabilimento siderurgico, ci auguriamo che il processo di transizione sia rapido e soprattutto coerente con questo disegno di complessivo rilancio e rigenerazione del territorio. ANCE TARANTO

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🛵🏍 con Assicurazioni Lilla
Tennis: Un italiano nella grande finale a Wimbledon