Calcio Varie

Cusano Italia Tv in gol: i numeri cominciano a diventare interessanti

Comunicato stampa
16.11.2020 18:13


Alla quarta partita trasmessa in diretta sul canale 264 del digitale terrestre, si registra una moderata ma palpabile quanto giustificata soddisfazione, all’interno dell’Università degli Studi Niccolò Cusano. Ovvio che il blasone dell’avversario di turno della Ternana di Stefano Bandecchi e Mister Cristiano Lucarelli fosse un banco di prova capace di portare alla televisione “accademica” grandissimi numeri, in fatto di attenzione, di ascolto, di curiosità; e, perché no?, di aumento di sportivi nella domenica in cui la Serie A fosse ferma per l’impegno serale della squadra nazionale contro la Polonia. Oltre al canale telesivivo in molti hanno seguito la partita vinta dai rossoverdi al “San Nicola” di Bari mediante l’applicazione sui telefonini e gli smartphone, sui tablet e tramite i computer domestici, con grande continuità, sia nel pre-partita che nel dopo-gara. Questo significa che da una parte viene premiata l’idea del massimo dirigente della Ternana Calcio e dell’Università Niccolò Cusano Bandecchi, dall’altra lo spettatore innamorato del Calcio o dello Sport in generale, gradisce i contenuti espressi anche tramite l’attenzione destinata agli altri gironi. Infatti la Serie C di solito composta da 60 squadre, quest’anno rappresenta 59 piazze tra città di grande densità abitativa, su tutte Palermo, la stessa Bari, Foggia, Terni, Padova, Mantova, Perugia, Catanzaro. E proprio con il direttore del Corriere dello Sport l’attenzione è andata a evidenziare come parecchie di queste realtà, in particolare quelle del Girone C, il più meridionale, tra i raggruppamenti, abbiano vissuto in Serie A, in diversi periodi, del maggior campionato italiano. Mercoledì si torna in diretta dalle 20.30 alle 22 con la conduzione di Massimiliano Cannalire e Gianluca Scarlata: un’ora è dedicata a tutti e tre i gironi, 30 minuti alla stretta attualità sociale e sanitaria delle città toccate dal terzo torneo professionistico di Calcio a 11 maschile. Tanti i gol commentati con un doveroso distinguo prodotto in favore della intrigante idea promossa dalla Lega Calcio di Serie C: i gol dei giovani Under 22, sottolineati nei commenti in studio, rispetto ai giocatori più esperti. Già se ne sono visti di belli, sul piano stilistico e tecnico, nel primo mese di messa in onda. Buona Serie C a tutte e a tutti.

Inter. Capitani e bandiere, nuovo libro dello scrittore tarantino Vito Galasso
Boxe: Quero-Chiloiro, Magrì e D'Alconzo campioni regionali élite