FUTSAL

Futsal A2/F: Città di Taranto, Marsico ‘Impariamo dalle sconfitte per migliorare’

Il presidente del club rossoblu fa il punto della situazione dopo cinque giornate

Comunicato stampa
05.11.2019 22:49


Da 5 anni fa parte della famiglia della Corim Città di Taranto, sempre presente per le ragazze rossoblu, nonostante sia impegnato su vari fronti calcistici: dagli allievi della Junior Taranto, circa 50 bambini classe 2007/2008/2009 alla squadra PM Grafica che partecipa ad un torneo amatoriale di calcio a 11 formato da 52 squadre tarantine.

- Un bilancio su queste prime 5 giornate della Corim Città di Taranto.

“Abbiamo ottenuto risultati inaspettati perdendo partite che potevamo tranquillamente evitare di perdere e abbiamo perso punti. Come nella partita di domenica, dove la squadra avversaria era alla nostra portata ma per disattenzione e calo di concentrazione abbiamo subito dei gol che si potevano evitare. Dobbiamo quindi rimboccarci le maniche, andare avanti e prendere il negativo di queste partite per cercare di migliorare. Ma c’è da dire che cambiando quest’anno l’ossatura della squadra non è facile entrare nei meccanismi da un giorno all’altro. Domenica si è sentita anche la mancanza della numero 14 Calendi, purtroppo ha avuto un problema alla coscia e non ha potuto dare il suo contributo".

- Sempre più numeroso il pubblico al Palafiom. Cresce l’interesse e il sostegno per le ragazze della Corim.

“Si, questa è una piacevole scoperta. Il calcio femminile sta portando a Taranto qualche gioia, si stanno avvicinando sempre più le persone. Anche perché cerchiamo di non mettere la partita in concomitanza con il Taranto calcio a 11. Il bel gioco premia, quest’anno stiamo giocando meglio dell’anno scorso. E andrà sempre meglio, il mister sta facendo un buon lavoro e se le ragazze continuano ad ascoltarlo e seguirlo durante gli allenamenti riusciremo a raggiungere qualche soddisfazione".

- Domenica 10 novembre ci sarà il derby con l’Atletic Club Taranto. Che partita sarà?

“Come ogni derby è una partita sicuramente da non sottovalutare. L’Atletic ha messo su una squadra competitiva. Dobbiamo essere concentrati, soprattutto durante la settimana dobbiamo lavorare duramente per cercare di tirare fuori quello che ci è mancato ieri. Dobbiamo essere più cinici e concreti sotto porta, anche perché come gioco quest’anno stiamo andando benino".

- Soddisfatto fino ad ora del roster della squadra?

“Tutto sommato si: la piazza di Taranto non è facile. Quest’anno mi sto divertendo di più rispetto alla scorsa stagione. Tutte le ragazze si stanno impegnando, purtroppo c’è questo “intoppo” per quanto riguarda Calendi che è importante per la squadra. Se ci dovesse essere bisogno di aumentare il roster cercheremo di accontentare il mister".

Futsal: Coppa Divisione, Bernalda accarezza la grande impresa
Gad Lerner: ‘Salvini non ha mosso un dito né per Taranto né per il razzismo’