Taranto: Sposito, ‘Peggio è passato, voglio tornare in campo’

Il portiere: ‘Un infortunio del genere per un ragazzo di 19 anni è un trauma’

TARANTO
31.03.2021 10:49

(Di Ludovica Maiuri) Alla sua seconda stagione in maglia rossoblù e alla terza esperienza in serie D, il portiere Alex Sposito era diventato ormai una certezza fra i pali, prima che l’infortunio sul campo del Cerignola bloccasse temporaneamente il suo percorso. Ai microfoni di Rossoblu 85, il giovane classe ’01 ha fatto finalmente chiarezza sull’episodio, poco visibile dalle riprese della partita: ”Avevo le gambe piantate nel terreno e ho sentito un peso venirmi addosso. Sono sicuro al 99% che fosse Rizzo. Il ginocchio ha fatto un movimento innaturale verso l’interno. L’arbitro non aveva ancora fischiato la fine, così ho continuato per evitare di prendere gol, nella speranza che non tirassero alla mia sinistra perché non ce l’avrei fatta. Tutto è durato pochi secondi. Ho preso Abayan dalla maglia chiedendo aiuto e subito è arrivata la barella”. I tempi: “Colgo l’occasione per ringraziare la mia famiglia, in particolare la mia ragazza, perché un infortunio del genere per un ragazzo di 19 anni è un trauma. Non dico che sarei caduto in depressione, ma quasi, lei mi ha salvato. C’è stato un percorso confusionario prima di arrivare alla diagnosi definitiva. Da una prima analisi a due giorni dall’infortunio si visto poco e niente, causa versamento. Non si capiva se fosse lacerato il crociato anteriore. Per un mese non ho saputo le mie sorti. Ho seguito l’iter dell’Empoli, che mi ha mandato a Firenze dove mi hanno diagnosticato una quasi rottura del collaterale e mi hanno tranquillizzato sul crociato. Ho portato un tutore per 21 giorni e poi ho iniziato la riabilitazione. Questo lavoro va avanti da due settimane e ora posso iniziare a correre. Il peggio è passato, i tempi sono soggettivi. Ma volevo rassicurare tutti che ce la sto mettendo tutta. Voglio tornare in campo, e non perché chi mi sostituisce non sia all’altezza, ma per dare il mio contributo alla squadra”.

Commenti

Eccellenza Puglia: Ecco i nuovi calendari, si riparte l’11 aprile
Taranto inedita e suggestiva, Taranto ‘Terra dei fiumi’