CRONACA

Coronavirus: Sei casi tra domenica e lunedì in provincia di Taranto

Due a Manduria, uno a Crispiano, Castellaneta, Massafra e Lizzano: salgono a 13 i contagiati nel tarantino

16.03.2020 15:03


Sono sei i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore nel tarantino: 2 a Manduria, 1 a Crispiano, Castellaneta, Massafra e Lizzano. Salgono così a 13 i contagiati dal Covid 19 nella provincia jonica dopo i 4 di Torricella, i 2 di Crispiano e 1 di Taranto. 

CRISPIANO Terzo caso ufficiale di contagio a Crispiano, si tratta della moglie del primo contagiato riscontrata anche lei positiva. Il contagio di questo nucleo familiare è collegato al caso di Massafra della ditta Cisa. Il secondo caso invece è legato sempre all'attività lavorativa, si tratta di un nostro concittadino venuto in contatto a Catanzaro con un suo collega che ha scoperto di essere positivo due giorni dopo. "Stiamo portando avanti tutte le misure necessarie per garantire al massimo la salute dei nostri concittadini, ma la misura più efficace è e rimane l'autoisolamento - scrive su Facebook Luca Lopomo, sindaco di Crispiano -. Tra le misure per contrastare il COVID-19 e diminuire gli spostamenti dei nostri concittadini, stiamo perfezionando un protocollo per la spesa farmaceutica a domicilio in favore dei nuclei familiari con difficoltà insieme all'associazione Misericordia di Crispiano che ringrazio".

PRIMO CASO A MASSAFRA Si tratta di un uomo già in isolamento da diversi giorni ed è in buona salute. Lo conferma il sindaco Fabrizio Quarto che invita la sua popolazione a evitare la "caccia all'untore. C'è da sottolineare - prosegue il sindaco - che uno dei contagiati di Crispiano lavora a Massafra, quindi è un altro elemento che potrebbe aver contagiato".

PRIMO CASO A LIZZANO Primo caso di coronavirus a Crispiano, si tratta di un uomo di 71 anni. "Miei cari cittadini - scrive Antonietta D'Oria, sindaco di Lizzano -, mi è appena giunta notizia di un primo caso di positività al Coronavirus a Lizzano. La persona è stata prontamente affidata alle cure sanitarie".

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Sanità: Michele Emiliano, ‘A breve presenteremo il piano ospedaliero della Puglia’