Palmisano: ‘Nel Decreto Sostegni Bis investimenti importanti per turismo e wedding’

‘Due settori fondamentali dell'economia pugliese che potranno beneficiare di queste nuove risorse’

CRONACA
17.07.2021 15:00

«La ripartenza del turismo fondamentale per la nostra economia. Nel Decreto Sostegni bis previste misure specifiche che potranno rilanciare il settore anche in Puglia». E’ quanto afferma in una nota l’On. Valentina Palmisano (M5S) dopo l’approvazione alla Camera del provvedimento, che ha un valore complessivo di 40 miliardi di euro. Tra le misure l’incremento di 150 milioni di euro del fondo per il sostegno al settore turistico. «Grazie al lavoro portato avanti dal Movimento Cinque Stelle, in particolare è stato aumentato di 10 milioni di euro il fondo per le agenzie di viaggio. Aggiungiamo, anche, altri 10 milioni per il 2021 per le guide turistiche e accompagnatori turistici che non hanno usufruito del contributo di ottobre 2020. Inoltre, mettiamo 10 milioni per i bus turistici e 5 milioni di euro a favore dei bus di linea. In questo modo accompagniamo la ripartenza del settore. Si tratta di interventi in grado di produrre effetti positivi nel breve periodo- spiega ancora l’on. Valentina Palmisano- anche nelle realtà della Puglia, dove il turismo è diventato settore trainante dell’economia locale». E tra quelli che potranno essere gli ulteriori investimenti in questa fase di ripartenza, anche la proroga per l’attivazione del Bonus Vacanze. «E’ stato approvato alla Camera un mio nuovo ordine del giorno che impegna il governo-sottolinea la parlamentare brindisina- a valutare la riapertura dei termini per poter chiedere questo fondamentale contributo economico. Oggi può essere elargito solo a chi ne ha fatto precedente richiesta entro il 31 dicembre 2020. Obiettivo è allungare questa specifica scadenza al 30 novembre del 2021. Questo permetterebbe a tante famiglie italiane di poter pianificare una vacanza. E’ fondamentale allargare la platea di beneficiari anche per sostenere l’intero indotto che ruota intorno al sistema turistico». Misure importanti per la Puglia e la Valle D’Itria, ormai tra le location di maggior richiamo per i matrimoni internazionali, anche quelle previste per il settore del wedding. «Stanziamo 60 milioni a fondo perduto per il wedding, le feste e cerimonie, l’intrattenimento e l’horeca ( hotel, ristoranti e catering. Il nostro impegno – come parlamentari del Movimento Cinque Stelle- accanto a operatori e lavoratori del settore non si ferma qui. Entro 30 giorni dalla conversione in legge del decreto, il Ministero dello Sviluppo economico e il ministero dell’Economia e delle Finanze approveranno un decreto per fissare la modalità di erogazione del contributo».

Commenti

Magna Grecia Festival: All’Arena Villa Peripato arriva Roberto Vecchioni
FIFA rivoluziona il calcio: quattro nuove regole in fase di studio