TARANTO

Taranto non entusiasma, ma batte anche Grottaglie

Sul sintetico dello Iacovone B, finisce 4-1 per i rossoblu

17.09.2020 17:14


Il Taranto non entusiasma, ma vince la quarta amichevole consecutiva. Sul sintetico dello "Iacovone B", i rossoblu superano 4-1 un Grottaglie (Eccellenza Pugliese), brillante solo nella prima frazione di gioco. In campo si rivede Alfageme, che aveva saltato gli ultimi due test, assenti per infortunio, Corvino, Ferrara, Santarpia, Gonzalez e Azzarito. Laterza parte con il solito 4231: Sposito tra i pali; Boccia, Guastamacchia, Caldore e Marino sulla linea difensiva da destra a sinistra; Marsili e Ba in mediana; Guaita, Lagzir e Mastromonaco alle spalle di Alfageme. Stesso atteggiamento tattico per il Grottaglie di Enzo Pizzonia.
CRONACA: Taranto in vantaggio al 17': punizione di Marsili dalla trequarti, palla in area che Guastamacchia corregge di testa in rete. Marsili centra il palo direttamente su angolo, dopo di che Caliandro salva miracolosamente su un pallonetto velenoso di Guaita. Il Grottaglie, però, è intraprendente tanto che sfiora il pari al 27’ con Doukourè: tutto solo davanti a Sposito, l'attaccante manca l’appuntamento con il pallone. Nella circostanza, difesa del Taranto disattenta e superficiale. Il pareggio, però, arriva al 31’: il solito Doukourè sfrutta un assist di Napolitano battendo Sposito di prima intenzione. Subito dopo il gol degli ospiti, Laterza effettua il primo cambio del match: in campo Matute al posto di Ba. Passano solo tre minuti e il Taranto torna in vantaggio: collo pieno dal limite dell’area di Marsili che batte Caliandro: 2-1. Il primo tempo finisce così. Nella ripresa, Laterza presenta quattro novità: Sposito, Boccia, Guastamacchia e Lagzir (spento rispetto a domenica scorsa) lasciano il posto a Stasi, Shehu, Rizzo e Serafino. Al 50’, Mastromonaco viene atterrato in area: rigore per i rossoblu che Alfageme trasforma per il 3-1. Al 58’ il poker: cross di Guaita dalla destra, Alfageme supera Caliandro di testa in tuffo: 4-1. Altro cambio nel Taranto: è il 64' quando Giammaruco rileva proprio Alfageme. Il Grottaglie sembra alle corde, ma riesce comunque a rendersi pericoloso: l'ottimo Doukourè pesca al centro dell'area Bringas, il quale, lasciato solo dalla retroguardia rossoblu, spreca tutto con un colpo di testa impreciso. Matute prova a entrare nel tabellino dei marcatori, ma il suo sinistro al volo su azione d'angolo si stampa sul palo. La gara si chiude con una punizione velenosa di Guaita, che impegna il portiere avversario. Domenica prossima si torna in campo: allo "Iacovone B" sarà di scena il Rotonda, formazione di pari categoria.

MIGLIORI IN CAMPO BLUNOTE: Marino e Marsili (T); Doukourè (G).

TARANTO-GROTTAGLIE 4-1

RETI: 17' Guastamacchia (T), 31’ Dakoure (G), 35’ Marsili (T), 50’ rigore Alfageme (T), 58’ Alfageme (T).

TARANTO 433: Sposito (46’ Stasi); Boccia (46’ Shehu), Guastamacchia (46’ Rizzo), Caldore, Marino; Marsili (59’ Diaby), Ba (32’ Matute); Guaita, Lagzir (46’ Serafino), Mastromonaco; Alfageme (64' Giammaruco). Panchina: Coletta (p), Cannizzaro. All. Laterza.

GROTTAGLIE: Caliandro, Appeso, Venneri, Fumarola, Galeone, Miale, Venza, Damicis, Doukourè, Napolitano, Caporusso. Panchina: Lonoce, Pisano, Bringas, Paponi, Sibilla, Lombardi, Resta, Semeraro, Palmisano, Turco. All. Pizzonia.

D/H – La Fidelis Andria di Panarelli batte il Corato in amichevole
Avellino: Ufficiale, biennale per Emanuele Santaniello