Calcio Varie

Serie B1/Asi Taranto: Life Bar, netta vittoria con il Real Forense

Nel 7-0 finale, doppiette per Montervino, Giudetti e Lecce. A segno anche Pignatelli

Comunicato stampa
02.11.2019 23:28


Grande prova dell’ASD Life Bar 2018 che sul campo Ionica sito nel quartiere Tamburi di Taranto, supera con il roboante risultato di 7-0 il Real Forense Ionica. Grande prova del tridente d’attacco composto da Giudetti, Montervino e Lecce, autori tutti di una doppietta ciascuno. L’altra marcatura porta invece la firma della punta Pignatelli entrato nel corso della ripresa. Mister Leserri cambia tattica e schiera i suoi uomini in uno spregiudicato 3-4-1-2 con: Lodevole tra i pali; Cimoli, Loperfido e Spagnulo lungo la linea difensiva; De Bartolomeo e Calabrese sugli esterni con in mezzo Dabbicco e Taurino nella zona nevralgica; Montervino alle spalle della coppia offensiva composta da Giudetti e Lecce in attacco. Pronti via e i leoni viola attaccano schiacciando il proprio avversario nella propria metà campo. Loperfido guida la difesa con destrezza, mentre Dabbicco riesce a fare un pregevole filtro in mezzo al campo. A dare maggiore qualità ci pensa il tridente d’attacco con Montervino e Giudetti sugli scudi. L’estro dei tue attaccanti mette in seria difficoltà il Real Forense che poco prima del 20’ subisce il vantaggio del Life Bar con Montervino, abile a trafiggere il portiere avversario. La truppa di Leserri acquista vigore e con il solito Montervino riesce poco dopo a trovare anche la rete del raddoppio. La gara diventa in discesa e diviene padrone del match l’ottimo Giudetti autore di una prova magistrale. L’ex calciatore del Taranto è in palla e con notevole incisività firma il tris e la propria quarta rete in campionato sul finire della prima frazione di gioco. Nella ripresa il Real Forense cala notevolmente ed i leoni viola dominano a tutto campo. Leserri compie qualche cambio tattico per chiudere la partita e la quarta rete giunge ancora con Giudetti che realizza una rete da killer dell’area di rigore. La gara è ormai chiusa, il tecnico del Life Bar passa alla difesa a quattro e da spazio a qualche elemento che ha maggiore benzina nelle gambe. Lecce è in buona forma ed in poco tempo riesce nell’impresa di realizzare la quinta e la sesta rete con straordinaria eleganza. Il Life Bar con sportività non vuole infierire sull’avversario e punta maggiormente sul possesso palla. Leserri inserisce la punta Pignatelli che con incisività realizza il settimo sigillo per la compagine di via Calamandrei. I minuti finali servono solo all’arbitro per chiudere un match che regala alla compagine del presidente Francesco Lemma e dei due vicepresidenti Ezio Vacca ed Italo Mineo altri tre punti che rinvigoriscono ulteriormente la propria posizione di classifica. Una classifica deturpata di tre punti conquistati regolarmente sul campo che gridano ancora vendetta. Ma l’ASD Life Bar 2018 va avanti nel segno della sportività con il chiaro obiettivo dichiarato di vincere il campionato sul campo. 

Migranti: Gaetano Ble’ risponde a Sasso, ‘La Lega deve solo vergognarsi’
Volley C/M: Inizia con una sconfitta la stagione della P2M Potenza