Giovanili

Scuola Calcio Novellino: Walter, ‘Cominciamo a intravedere la luce’

Comunicato stampa
16.05.2020 13:00

Walter Novellino
E’ una delle scuole calcio più rinomate e storiche del territorio quella della famiglia Novellino, che da più di trent’anni cresce ragazzi sfornando anche calciatori professionisti. Il Coronavirus, purtroppo, ha imposto lo stop e l'amarezza del momento si evince dalle parole di Walter Novellino, tecnico e dirigente: “È brutto non poter lavorare sul campo, il calcio non si fa su internet o in casa. Tanti colleghi hanno inviato video di allenamenti da solgere tra le mura domestiche, ma questo, lo ripeto, non è calcio. Ci manca il campo, il rapporto con i ragazzi e lo spogliatoio”.

IMMEDIATA RIPRESA: “Ovviamente ci muoveremo seguendo i protocolli. Una cosa è certa: ci stiamo già organizzando per la prossima stagione. Attendiamo di sapere quando potranno riaprire i centri sportivi, siamo pronti a seguire le regole che ci verranno imposte. Proveremo a fare anche più sedute individuali a prezzi ridotti, ma l’importante è tornare a giocare a calcio”.

BILANCIO: “Fino alla sospensione stavamo ottenendo ottimi risultati, soprattutto nel calcio a 11 che si stava rivelando prezioso anche per la stagione successiva. I ragazzi miglioravano giorno dopo giorno facendo ottime figure davanti a squadre ben organizzate. Lo stop non ci voleva perché avremmo dovuto disputare diversi tornei, è stato davvero un peccato".

STAFF: “Innanzitutto voglio fare i complimenti ai tecnici Turco e Giuseppe Novellino per l'ottimo lavoro. Siamo sempre in contatto e abbiamo tante idee da sviluppare”.

FUTURO: “In questo momento è difficile programmare, anche se ci stiamo organizzando per ampliare la scuola calcio. Il virus ha imposto una brusca frenata, ma continueremo a seguire i nostri metodi di lavoro oltre che i protocolli. Non possiamo fare di testa nostra, ma uno spiraglio di luce si inizia a intravedere. Attendiamo le decisioni che dovrebbero arrivare la prossima settimana”.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Taranto: Giochi del Mediterraneo, ora si può votare la mascotte