CRONACA

Taranto: Fase 2, sollecitata riapertura attività di tatuaggio e piercing

Comunicato stampa
13.05.2020 15:43


Procede il confronto con la Regione Puglia per consentire alle imprese del benessere di poter aprire lunedi prossimo con la serenità necessaria. Ci stiamo confrontando su alcun punti importanti – afferma Fabio Paolillo Segretario di Confartigianato Taranto. Ieri come Confartigianato regionale abbiamo prodotto al Comitato scientifico regionale ed al competente Assessorato alcuni dubbi e proposte per i quali necessitano urgenti  precisazioni da parte degli uffici regionali, precisazioni che ci hanno detto avverranno attraverso specifica circolale regionale. I punti di confronto e controversia sono diversi, alcuni molto importanti come i chiarimenti sulla manutenzione degli impianti di condizionamento; l’obbligo dell’Erogatore di gel igienizzante “contactless” e non a pressione, l’igienizzazionedelle postazioni; allungamento degli orari di lavoro ed apertura anche nei giorni festivi in questa fase emergenziale. Importante è anche il confronto con la Regione sulla grave e persistente difficoltà nel reperimento di materiale protettivo, in particolare di mascherine dotate di apposita certificazione, tanto chirurgiche quanto filtranti nonché la nota problematica dei relativi costi. Sempre ieri, a seguito della costante forte sollecitazione delle tante imprese del settore, abbiamo riproposto all’attenzione del comitato tecnico scientifico e della Regione Puglia la necessità di procedere alla riapertura delle attività di tatuaggio e piercing (Ateco 96.09.02), che, analogalmente ai settori Parrucchieri ed estetiste,opera da tempo  attraverso l’adozione di stringenti presidi e procedure di contenimento del rischio epidemiologico in generale. (Fabio Paolillo, Confartigianato Taranto)

 

Grottaglie: Campagna di sensibilizzazione a favore dei cittadini più fragili
[Video] Meravigliosa Taranto: Il Lungomare Vittorio Emanuele III