Mattia Destro, un bomber per la salvezza

Calcio Varie
18.03.2022 13:46

Il Genoa anche dopo essere stato ceduto, dopo parecchi anni  di gestione, da Preziosi agli Americani di 777 Partners, continua a essere in lotta per una salvezza che domenica dopo domenica diventa sempre più difficile.

La permanenza in Serie A dei rossoblù può stuzzicare gli appassionati di scommesse sportive che su https://www.scommesse24.net/ e altri siti possono trovare quote interessanti.

I liguri per riuscire a raggiungere quest’obiettivo, importante per società e tifosi, hanno bisogno di tornare a vincere dopo una striscia di pareggi inaugurata dall’arrivo a Genova di Blessin, allenatore che ha sostituito all’ombra della lanterna mister Shevchenko.

Uno dei giocatori che può risultare fondamentale è sicuramente Mattia Destro, bomber che soprattutto in provincia ha sempre dimostrato di avere un buon fiuto del gol.

Attaccante moderno

L'attaccante nato ad Ascoli Piceno il 20 Marzo 1991 è alto 1.82 per 72 kg, è molto abile nel gioco aereo, dimostrandosi un ottimo colpitore di testa, ma sa anche giocare palla a terra mettendosi così al servizio della squadra.

Nella sua carriera ha vestito le maglie di Inter, nel settore giovanile, club con il quale è stato nella rosa vincitrice del torneo di Viareggio nel 2008, Genoa, Siena, Roma, Milan, Bologna prima di tornare ancora una volta in Liguria, scegliendo nuovamente di indossare la maglia del Grifone.

La sua esperienza con i rossoblù inizia nel 2010 quando viene acquistato in comproprietà dai nerazzurri, e fa il suo debutto in Serie A segnando subito all’esordio. Anche alla prima partita in Coppa Italia trova la rete, dimostrando di essersi ambientato al meglio nella nuova squadra.

A metà stagione il suo cartellino diventa tutto di proprietà del Genoa che decide di acquistare anche la seconda metà del suo cartellino ma a fine stagione viene ceduto in prestito al Siena.

Con i toscani, grazie ad una sua rete fondamentale nei quarti contro il Chievo, è protagonista in Coppa Italia con il sogno dei bianconeri che si spegne solamente durante la semifinale di ritorno a vantaggio del Napoli che riesce a ribaltare la sconfitta patita per 2 a 1.

Roma e Milan, la svolta mancata

Il 30 Luglio 2012 la Roma lo acquista, questa è sicuramente un occasione importante per l'attaccante che ha la possibilità di giocare in una piazza prestigiosa.

Destro,   nella stagione di debutto , diventa capocannoniere della coppa Italia 2012 anche se a tutti i tifosi romanisti rimarrà la grande amarezza per la sconfitta nella finale contro i cugini della Lazio.

Nel 2014 realizza la prima tripletta della carriera in un match terminato con la vittoria della Roma contro il Cagliari, con il risultato di 3 a 1.

Il Milan, dopo una corte serrata di Galliani, punta forte sull’attaccante e decide di ingaggiarlo, forse anche notando la media gol del giocatore nella stagione precedente, dato che chiude il campionato 2013- 2014 con una rete segnata ogni 93 minuti giocati.

Le aspettative però non vengono ripagate con il giocatore che nel 2015 scenderà in campo solo 15 volte con la maglia del Milan mettendo a referto 3 reti, un po’ poche considerando che il suo cartellino viene valutato oltre i 15 Milioni.

Occasione Bologna e ritorno al Genoa

L’attaccante vittima a Milano della maledizione della maglia numero 9 di Inzaghi decide di rilanciarsi trasferendosi al Bologna. Dopo due annate, nella quale riesce ad andare a segno raggiungendo anche in doppia cifra, succede qualcosa e le sue prestazioni ne risentono notevolmente.

Nel mercato di Gennaio del 2020 viene ceduto nuovamente al Genoa attraverso un prestito dalla durata di 6 mesi. Finisce il campionato con 8 presenze e senza reti, ma il giocatore in accordo con la società, decide di rimanere a Genova e questa scelta si rivelerà decisiva e azzeccata.

Nella stagione successiva infatti Destro si conferma miglior marcatore del Genoa, con 11 reti segnate, dimostrando di aver trovato una certa continuità.

Anche quest’anno, nel disastro generale è stato sempre uno dei migliori quando è sceso in campo, ma l’arrivo del nuovo mister e il calciomercato invernale stanno complicando le cose. C’è bisogno delle giocate e dei gol di Mattia Destro per salvare il Genoa e chissà che la svolta non sia il ritorno in campo dell’attaccante, magari a fianco del nuovo acquisto Yeboah.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Basket C/M: CJ Taranto, Erkmaa ‘Vivo la guerra a distanza con ansia’