Taranto: Montervino, ‘Questa squadra mi riempie di orgoglio’

Il ds: ‘Team Altamura? Non abbiamo aggredito nessuno, non è nostro stile’

TARANTO
26.05.2021 15:39

"Nelle ultime uscite, il Taranto è tornato a essere quello che ha voglia di prendersi la vittoria lottando su ogni pallone - ha dichiarato Francesco Montervino, direttore sportivo rossoblu nel corso di Rossoblu 85 -.La squadra ha ben chiaro l'obiettivo da raggiungere e vederla giocare ti riempie d'orgoglio. È legata a maglia e città“. PRESUNTA AGGRESSIONE "Non abbiamo voluto rispondere alla Team Altamura perché non ci sembrava il caso. Quando loro parlano di aggressione, in realtà si tratta di normali scaramucce tra giocatori e dirigenti che si verificano in tutte le partite e in ogni campionato. La nostra società crede nei valori dell’ospitalità e sempre ha messo il tappeto rosso per accogliere chiunque sia venuto a farci visita. Certi comportamenti non ci appartengono, non c'è stata alcuna aggressione. La loro società forse voleva manifestare la volontà di uscire di scena e ha colto la palla al balzo rincarando la dose". TESTA A TESTA COL PICERNO "Per questo finale di campionato ci vuole tanto cuore, non basta solo la testa: dove non si arrivano le gambe, bisogna farlo col cuore. Ora sono gli attributi a fare la differenza, senza dimenticare la componente ambientale: finalmente siamo riusciti a ricompattare, sono contento di vivere queste ultime partite con l'apporto della nostra gente". ENTUSIASMO “Prima della gara contro l'Altamura, i tifosi hanno incitato la squadra È stata una manifestazione meravigliosa, che onestamente non ci aspettavamo. Rivedere fumogeni, stendardi e striscioni ci ha caricato, è stato un grande gesto della nostra tifoseria, sono convinto che ne vedremo altre”. FRANCAVILLA “Più ti avvicini alla fine, più le partite pesano. Tornare da Francavilla con una vittoria significherebbe mantenere lo stesso vantaggio, ma con una gara in meno: bisogna scendere in campo sempre con la giusta mentalità".

Commenti

Portici-Puteolana 4-0: Risultato omologato, respinto reclamo ospiti
Taranto: Tato Diaz, difficile il recupero per Francavilla