FUTSAL

Futsal A2/M: New Taranto ko a Polistena, terza sconfitta consecutiva

Iv.
28.12.2020 10:16


Terza sconfitta consecutiva per la New Taranto Calcio a 5, che soccombe a Polistena contro la vicecapolista del girone D per 6-2. Gara fortemente indirizzata già alla fine del primo tempo, conclusosi sul 4-0 per i padroni di casa con la doppietta di Arcidiacone ad inizio e fine parziale, Maluko e Minnella. Nella ripresa Dao, dopo ventisei secondi, cerca di ridare linfa agli ionici che però poi subiscono le marcature di Dentini e ancora Maluko. Salvo, a meno di un minuto dalla fine, rende meno amaro il passivo. Per il Taranto da segnalare ben tre espulsioni, tutte nel secondo tempo: Bottiglione e Lacatena per doppia ammonizione e De Risi a 18 secondi dal termine. La squadra di coach Bommino, unica ad aver disputato tutte e dieci le gare finora in programma, tornerà in campo il 9 gennaio nella sfida casalinga contro il Città di Cosenza, con l'obiettivo di tornare a conquistare punti preziosi per la salvezza.

FUTSAL POLISTENA-TARANTO 6-2 (4-0 p.t.)

FUTSAL POLISTENA: Martino, Arcidiacone, Creaco, Fortuna, Juninho, Dentini, Attinà, Minnella, Maluko, Prestileo, Vinicius, Malara. All. Molluso.

TARANTO: Bianco, Chirivì, Dao, Lacatena, Di Pietro, Loconte, Solidoro, Salvo, De Risi, Bottiglione, Pozzovivo, Ventimiglia. All. Bommino.

MARCATORI: 0'10'' p.t. Arcidiacone (P), 3'39'' Maluko (P), 6' Minnella (P), 18'52'' Arcidiacone (P), 0'26'' s.t. Dao (T), 2'02'' Dentini (P), 16'50'' Maluko (P), 19'05'' t.l. Salvo (T).

AMMONITI: Bottiglione (T), Lacatena (T), Pozzovivo (T), Martino (P), Prestileo (P).

ESPULSI: al 12'45'' del s.t. Bottiglione (T) per somma di ammonizioni, al 16'05'' del s.t. Lacatena (T) per somma di ammonizioni, al 19'42'' del s.t. De Risi (T).

NOTE: al 18'30'' del s.t. De Risi (T) fallisce un tiro libero.

ARBITRI: Marco Lupo (Palermo), Mario Certa (Marsala) CRONO: Fabrizio Schirripa (Reggio Calabria).

Musica: ‘Mayday’ è il nuovo disco prodotto da Rebeat.it
Taranto: Protesta a oltranza operatori 118 davanti alla Asl