CRONACA

Taranto: Avvocato civilista tarantino arrestato per estorsione

Comunicato stampa
22.11.2019 22:30


Minacciava una negoziante di gravi conseguenze penali, l’avvocato civilista tarantino di 73 anni arrestato dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Taranto, per il reato di estorsione. La donna aveva denunciato ai Carabinieri di subire minacce da parte di un condomino dell’immobile in cui è ubicato il proprio esercizio commerciale, per via di alcuni lavori edili per i quali, a dire dell’uomo, l’imprenditrice avrebbe dovuto esibire tutta una serie di autorizzazioni, in realtà non necessarie, per evitare “gravi conseguenze penali”. La donna, intimorita da tali minacce, aveva assicurato di produrre tutta la documentazione autorizzativa richiesta, per il tramite di un proprio tecnico. A questo punto il civilista le prospettava la possibilità di giungere ad un accordo, consistente nella richiesta estorsiva di 1.500 euro, che la donna  avrebbe dovuto consegnargli in contanti ed in busta chiusa, all’interno del proprio locale commerciale, lontano da occhi indiscreti. All’appuntamento però si sono presentati anche i militari della Sezione Operativa, i quali, dopo aver assistito al passaggio del denaro, hanno proceduto all’arresto in flagranza dell’estorsore. La somma di denaro oggetto del reato è stata subito restituita all’avente diritto, mentre l’arrestato, al termine delle formalità di rito, su disposizione del PM di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

BLACK FRIDAY ANTICIPATO per i lettori di Blunote: 15% in meno e spedizione gratuita su tutto l'abbigliamento sportivo!
Taranto: Azzaro (PD), ‘Fine delle preoccupazioni per i lavoratori portuali’