Dragaggi: Buone notizie per il porto di Taranto

Approvata risoluzione di Italia Viva a firma di Raffaella Paita, Luciano Nobili e Silvia Fregolent

CRONACA
29.04.2021 16:03

Buone notizie per il porto di Taranto con l'approvazione della risoluzione di Italia Viva, a firma di Raffaella Paita, Luciano Nobili e Silvia Fregolent, che impegna il governo a migliorare la competitività e l'attrattività dei porti italiani, coordinando in modo efficace gli investimenti e le scelte strategiche dei sistemi portuali. Dopo anni di attesa ci sarà lo sblocco delle attività dei dragaggi nei principali porti italiani, facendole diventare attività ordinarie di mantenimento dei pescaggi, nonché di accelerare le procedure per gli investimenti in nuove opere, oltre ad attuare misure per l’efficientamento energetico dei porti e l’impiego di energie rinnovabili. Inoltre verrà creato lo sportello unico per la semplificazione amministrativa e l’accelerazione dei procedimenti. I nostri deputati sono riusciti a farlo approvare all’unanimità in Commissione Trasporti. Per il porto di Taranto vuol dire più celerità per l’adeguamento infrastrutturale previsto dal piano regolatore portuale dove, tra l'altro, sono stati previsti dragaggi per 19 milioni dimetri cubi. La risoluzione di Italia Viva è un grande risultato perché attraverso questo nuovo input che diamo al Ministero, potremo semplificare e ridurre i tempi nei porti italiani. Il governo Draghi si è impegnato a realizzare un'altra e importante parte del Piano Shock di Italia Viva. Sono notizie significative perché pongono le condizioni per il rilancio di un settore fondamentale per l'economia di Taranto e del nostro Paese. (Angelo Notaristefano, Coordinamento Italia Viva della provincia di Taranto)

Commenti

Fuoritempo: Presentazione live streaming album ‘Madre’
Lavoratori agricoli, stop allo sciopero