Cultura, musica e spettacolo

Massafra: Il 20 ottobre 18a Giornata della Filatelia

Comunicato stampa
17.10.2020 11:51


Il Circolo Filatelico “A. Rospo” festeggia l’Anniversario dell’Aquila della Polizia di Stato. Conferimento Premio Andreace e Annullo filatelico.Martedì. 20 ottobre, il Circolo Filatelico “Antonio Rospo” di Massafra ha in programma la Giornata della Filatelia, giunta alla sua diciottesima edizione. Quest’anno la manifestazione non potrà vedere la partecipazione delle scuole per via del Coronavirus. Nonostante le molteplici difficoltà, il Circolo non è voluto mancare alla realizzazione dell’evento che oltre a festeggiare l’Anniversario dell’Aquila della Polizia di Stato per i suoi 100 anni, consegnerà a tre concittadini che si sono distinti nel contesto socio-culturale e sportivo, il Premio Nicola Andreace in ricordo del grande artista. Interverranno il sindaco Fabrizio Quarto, l’ass. alle Politiche Sociali, Istruzione, Terzo Settore e Pari Opportunità Maria Rosaria Guglielmi, il delegato regionale FSFI Sergio De Benedictis e la referente Poste Italiane Taranto-Brindisi e Lecce Francesca Magnani.Gli interventi e la cerimonia di premiazione si terranno nel Teatro Comunale “Nicola Resta” dalle ore 18,30 alle 20,30 e saranno coordinati dal presidente del Circolo Filatelico, Francesco Maria Rospo, (già in precedente attivo delegato di FSFI) e dal segretario Nicola Fabio Assi. Il Premio alla sua seconda edizione è intitolato a Nicola Andreace, indimenticabile artista (scomparso nel 2014) che con le sue inimitabili opere di grande valore storico-culturale continua a portare la nostra città nel mondo. Da ricordare che dopo aver frequentato istituti d’indirizzo artistico, ha insegnato “Disegno e Storia dell’Arte” nei Licei Scientifici Statali, dove ebbe anche esperienza di presidenza. Nel 1957 comincia la sua attività artistica, partecipando a mostre collettive e personali in Italia e all’estero, mentre dall’anno successivo realizza opere di scultura e di strutture architettoniche in cemento armato, acciaio, ferro, legno e terracotta. A partire dal 1968, sperimentando nuove tecniche espressive nel campo della grafica, ha realizzato manifesti d’Arte, annulli filatelici (ben 88 per il Circolo Filatelico di cui era socio onorario), libri, riviste specializzate, copertine, e infine diede vita a “Lu Pagghiùsë”, una delle due maschere del Carnevale Massafrese. Dal 1997 è stato componente della Commissione per l’Arte Sacra e i Beni Culturali della Diocesi di Castellaneta.  Inoltre è stato socio onorario anche della Società Operaia di Massafra, dell’Archeogruppo, del Lion Club, dell’Associazione Amici delCarnevale,…  Considerato un protagonista della storia dell’arte contemporanea, per la valenza delle sue opere si sono occupati del suo lavoro – oltre ai cronisti e storici locali – numerosi critici italiani, tra gli ultimi Vittorio Sgarbi. Le sue creazioni si trovano in collezioni pubbliche e private in diverse parti del mondo. Di recente la giovane Annalisa Manfredi lo ha anche ritratto sul manifesto per i 150 anni della Società Operaia di Massafra.  Quest’anno il premio viene assegnato a tre personaggi noti per la loro immensa ricchezza professionale socio-culturale, artistica e sportiva.  Alla consegna del Premio, sarà letta per ciascuno di loro una breve biografia dal segretario Nicola Fabio Assi.

I premiati 2020:

Cosimo Andria, Tenente di Vascello M.M. Tenente di Vascello M. M. e Comandante a soli 32 anni della Nave Procida dal 3 ottobre 2020 (ci duole informare che lo stesso non potrà essere presente in quanto il 15 ottobre è partito in missione nel Mar Mediterraneo). Diplomatosi presso il Liceo Scientifico “De Ruggieri” di Massafra nel 2006, e dallo stesso anno frequenta l’Accademia Navale di Livorno, dove nel 2011 si è laureato in Scienze Marittime e Navali, mentre nel 2015 ha conseguito la Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali. Ha preso parte a varie azioni umanitarie, come “Mare Nostrum” con la nave Euro nel Mediterraneo, “Mare Sicuro” in acque libiche, con la Nato nell’operazione “Activ Endeavor” e altre ancora nel Mare del Nord e nell’Oceano Atlantico. Dopo aver acquisito il brevetto da subacqueo militare/sommozzatore, si è specializzato in Tattica Navale ed ha assolto l’incarico di Capo Reparto Sonar sulla nave Bergamini. Nel 2019 ha ottenuto l’abilitazione al Comando di Unità Navali presso la Scuola di Comando Navale della Marina Militare Nel primo trimestre del 2020 ha partecipato alla missione antipirateria “EU Navfor Somalia – Operazione Atalanta” nell’Oceano Indiano, ricoprendo le funzioni di Capo Servizio Operazioni dell’Unità.

Sara Enea, paratleta Grazie a suo figlio si avvicina alla disciplina del Taekwondo, allenata dal maestro Domenico L’Erario. La prima soddisfazione personale giunge nel 2015 col I posto in categoria nella gara interregionale di forme (poomsae). Nel 2016 viene convocata in Nazionale, guidata da Giovanni Lo Dolce, e l’anno successivo – a Bari – vince l’Oro nel Campionato Italiano di para taekwondo. Nel 2019 sfiora il podio al Campionato Europeo edizione Para, ma in sèguito conquista l’Oro nel Campionato Italiano a Casoria. Al momento è la prima e unica rappresentante paraolimpica nel panorama del ParaTaekwondo italiano.

Lucia Mastromarino, mezzosoprano. Diplomatasi col massimo dei voti a soli 18 anni in Pianoforte e Canto Lirico presso il Conservatorio di Bari, nel 2017 consegue la Laurea in Discipline Musicali ramo Lirico-Operistico con 110 e Lode. Ha frequentato corsi di perfezionamento e masterclass, ed ha acquisito esperienze registiche da grandi nomi della regia internazionale come Liliana Cavani, Moni Ovadia, Jean-Louis Grinda e Daniele Abbado. Ha inoltre lavorato, assistendo e dando un grande contributo artistico, alla creazione di progetti innovativi e tecnologicamente avanzati, per una grande azienda di produzione con sede in Florida. Il primo debutto come cantante avviene a 19 anni presso il Teatro Orfeo di Taranto in qualità di cantante protagonista dell’opera Il Marchese di Rocca Verdina, mentre a 23 anni debutta nel Requiem di Verdi al Teatro Lirico Politeama Greco di Lecce sotto la guida di Katia Ricciarelli.  Da quel momento ha sostenuto numerosi concerti in giro per il mondo, a titolo esemplificativo si possono citare il Concerto per la Vita e la Pace nella Basilica della Natività a Betlemme o il Concerto Lirico-Sinfonico a Castel Gandolfo in memoria di Giovanni Paolo II (entrambi trasmessi dalla Rai). Ha quindi cantato sui più importanti palcoscenici mondiali, tra cui La Scala di Milano, il Teatro dell’Opera di Roma, La Fenice di Venezia, il Teatro dell’Opera del Cairo. L’artista ha promesso di allietare i presenti interpretando alcuni brani accompagnata da Roberto Dante al piano, Anna Mincolla al violino e Luca Basile al violoncello. 

Ad applaudirli nel ritirare il Premio Nicola Andreace, tra i tanti, ci sarà anche Angela Resta, moglie dello scomparso noto artista. La manifestazione comprende anche un annullo filatelico temporaneo. Dalle ore 15.00 alle ore 20.00,  nel locale accanto all’ingresso del Teatro “Nicola Resta”, funzionerà un Ufficio Postale temporaneo, diretto dalla dott. Francesca Magnani, con gli impiegati (annullo e vendita francobolli e altro materiale postale) Antonio Fiorente e Carmela albano. Il bozzetto dell’annullo filatelico (autore Pietro Silvestri), sarà apposto su una speciale cartolina filatelica di cui è autore lo stesso Silvestri. Si ricorda che il Circolo “Rospo”, fondato nel 1987, ha sede nel Palazzo De Notaristefani ed è associato alla Federazione fra le Società Filateliche Italiane (FSFI) oltre che iscritto alla Consulta delle Associazioni di Massafra. Premiato dalla Presidenza della Repubblica, è uno dei Circoli Filatelici tra i più attivi e importanti del Paese, tanto che nel 2007 le Poste Italiane hanno dedicato un francobollo a Massafra (raffigurante il Castello Medievale). Numerose le sue attività con mostre anche nei in diversi musei. Una giornata molto attesa che lascerà il segno nel mondo della cultura e della filatelia in genere, grazie in particolare al grande impegno di Francesco Maria Rospo, presidente del Circolo filatelico e alla collaborazione del segretario Nicola Fabio Assi e degli altri componenti del direttivo (Rocco Silvestri vice-presidente, Antonio Carriero tesoriere, Pietro Silvestri vice segretario, autore della cartolina e del bozzetto dell’annullo filatelico, Francesco Rospo jr. e Fedele Lepore)

Sorrento: Mancino, ‘La sfida col Taranto come un derby’
Massafra: Premio Andreace alla cantante lirica Lucia Mastromarino