CRONACA

Taranto: Raccolta differenziata, deroghe al servizio per ridurre il rischio di contagio

Gli utenti risultati positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria sono esentati dalla differenziazione dei rifiuti

Comunicato stampa
17.03.2020 16:01


Recependo le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità, così come comunicate dall'Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti (AGER), il servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Taranto osserverà alcune particolari precauzioni legate al rischio da contagio. Gli utenti risultati positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria sono esentati dalla differenziazione dei rifiuti, soprattutto se residenti nelle zone servite dalla raccolta “porta a porta”. In tal senso, potranno conferire i loro rifiuti in maniera indifferenziata, nei giorni previsti per tale frazione dal calendario di raccolta, senza alcuna conseguenza. Nelle zone non servite dalla raccolta “porta a porta”, ma dove sono comunque presenti contenitori stradali dedicati alle frazioni differenziate, l’indicazione è la medesima. Per tutti gli altri utenti il servizio non subirà variazioni. Sarà premura di Kyma Ambiente – Amiu vigilare su eventuali abusi, verificando che chi conferisce i rifiuti in deroga alle regole sia giustificato.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
PD: ‘Grottaglie, Mottola e Massafra non attrezzate per accogliere pazienti affetti da Covid 19’