ALTRI SPORT

Eventi sportivi: Ginosa ancora capitale del badminton

Presentata in conferenza stampa la terza edizione del Gran Prix ‘Città di Ginosa’: arriveranno oltre 100 atleti da tutta Italia per un evento di grande promozione del territorio

Comunicato stampa
08.02.2020 15:39


Presentata questa mattina, in una conferenza stampa nella Sala Giunta del Comune di Ginosa, la terza edizione dello  Yonex Gran Prix “Città di Ginosa”, tra le più importanti manifestazioni nazionali di badminton. La grande kermesse sportiva si terrà nel Palazzetto dello Sport di Ginosa nei giorni 15 e 16 febbraio e sarà preceduta, venerdì 14 febbraio, dal consueto Open Day aperto a tutte le scuole del territorio. L’evento anche quest’anno sarà organizzato dall’Asd Sport Academy Taranto del presidente Arnaldo Balistreri con l'importante patrocinio del Comune di Ginosa, in particolar modo del sindaco Vito Parisi e dal delegato allo sport Antonio Minei.

Proprio quest’ultimo non nasconde un grande entusiasmo dettato dai numeri della kermesse, che rappresenta anche un’importante promozione del territorio: “A livello turistico supereremo le già tantissime presenze della passata edizione. Ben 23 le società che arriveranno da tutta la penisola per 20 categorie. Si sfideranno 106 atleti che disputeranno in totale 249 partite. Fondamentale l'aspetto formativo nelle scuole: tre anni fa, prima che partissimo con questo torneo, il badminton non veniva praticato, era inesistente. Il Gran Prix “Città di Ginosa” è importante anche in vista dei Giochi del Mediterraneo oltre che per il turismo e le scuole".

“Alcuni dei migliori atleti d’Italia saranno con noi – sottolinea orgoglioso l’organizzatore Marcin Wojtowicz – e tra i protagonisti ci saranno le teste di serie Gozzini, Volpi, Bailetti, Vertua nel maschile e Fink, Hamza, Aceti, Camerota nel femminile, ma anche ben otto tarantini in gara: Michele Noviello Francesco Weng e Jason Bonsegna, già in classifica nazionale, Zhoy Yu, Edgardo De Palma e Alessandro Notarnicola al debutto tra gli agonisti e, come "quota rosa", Francesca Marino e Victoria Stella Montresor. In totale, considerando anche il torneo promozionale under 11, altra novità di questa edizione, saranno 19 i tesserati della PGS Ta.Ma., società più presente e che quest’anno ci coadiuva nella realizzazione della manifestazione”.

In rappresentanza del sodalizio del presidente Antonio Manaresi e di tutte le PGS nazionali, ha parlato il consigliere provinciale Daniela Peretto: “"La Federazione fa formazione: quest'ultima è il primo passo per promuovere il movimento. Abbiamo attuato la "Promotion Day" per le scuole primarie e secondarie in modo che i ragazzi potessero avere un primo approccio con il badminton. Fondamentale, per noi, è la formazione dei tecnici. Ne abbiamo bisogno visto che questo sport sta crescendo”.

Chiosa finale del consigliere regionale Marco Galante: “Non esistono sport minori e lo dimostra questa disciplina che, prima sconosciuta a molti, sta diventando un autentico cavallo di battaglia per la promozione turistica attraverso lo sport. Quest’evento prima e i Giochi del Mediterraneo successivamente si inseriscono in un’idea di conversione economica, culturale e sociale per il territorio. 

Taranto-Foggia: Amarcord, Gigi Panarelli e quel rigore inutile
Eventi: ‘Taranto Legge’ racconta i fantasmi del nostro tempo