Boxe: Alla Masseria Ruina 7 vittorie e 3 sconfitte per la Quero-Chiloiro

Serie D
25.05.2021 20:58

Le due giornate sportive del 22 e 23 maggio organizzate dalla Quero-Chiloiro presso la Masseria Ruina del vicepresidente Goffredo Santovito sono state un successo strepitoso e hanno impegnato numerosi atleti visualizzati ben 3500 volte nelle dirette Facebook dei match che sono state trasmesse dalla società tarantina per regalare lo spettacolo della boxe a tutti gli appassionati, nonostante l'evento fosse rigorosamente a porte chiuse. Il pomeriggio di sabato ha visto la Puglia e il Lazio in un acceso confronto realizzato per il progetto della Federazione Pugilistica Italiana alla “ricerca del talento” tra le qualifiche schoolboy/girl, junior e youth, purtroppo andato a sfavore delle cinque società pugliesi che sono uscite con 2 vittorie, 2 pari e 6 sconfitte. Giovani pugili, alcuni esordienti, quelli delle società pugliesi (Quero-Chiloiro, Pegasus gym Matera, Uppercut boxing club Trani, Boxe Di Palo Canosa e Accademia puglistica andriese), rispetto agli atleti della squadra laziale che vantavano una maggiore esperienza di ring. Per la Quero-Chiloiro dei cinque i pugili in programma hanno vinto lo youth 69 kg Cosimo Sardelli che ha superato con aggressività il tecnico Vittorio Porsia della Pegasus Gym e lo youth 52 kg Antonello Maraglino che ha battuto Daniele Melita della Fight Club Cori, domando con la tecnica un avversario fisicamente più dotato; letteralmente sconfitti dall'emozione invece lo youth 69 kg Alessandro Donvito che ha perso contro Mattias Campagnoli della Pisani team Cisterna, lo youth 81 kg Angelo Palmisano contro Emanuele Gardiolo della Dimensions boxing team Latina e negli junior 66 kg Gaetano Barbati vinto da Lorenzo Stefanelli della New body evolution Cisterna. Il vincitore della IV edizione del Trofeo Masseria Ruina è stato invece proclamato tra i sette match in programma nel pomeriggio della domenica ed è andato all'élite 2^serie 75 kg Ivan Gimmi della Quero-Chiloiro che ha inaspettatamente battuto, in un match duro e intenso, il forte ed esperto Roberto Burgi della Pegasus Matera. Sulla carta, infatti, Gimmi era sfavorito con i suoi quattro match all'attivo rispetto ai trenta di Burgi ma, forse un po' sottotono il pugile materano, sicuramente in splendida forma quello fasanese, il verdetto è andato a favore di Gimmi. La giornata di domenica è stata decisamente vincente per la Quero-Chiloiro: negli élite 75 kg Vito Potenza ha vinto contro Giuseppe Dipierro della Uppercut Trani, entrambi di rientro dopo un periodo di stop per rimettersi in gioco, l'élite 2^serie 75 kg Angelo Dragone, fisicamente più dotato, ha vinto contro il bravo Francesco Manzo della Uppercut Trani; match di rientro anche per l'élite 2^serie 64 kg Maria Bartolo che ha vinto di esperienza contro la coraggiosa Roberta Rizzo della Palestra popolare Lecce e, in rosa, il bel derby tra Quero-Chiloiro e Pugilistica Taranto, in cui tra le 51 kg Silvia Bonucci e Maira Cimmarusti ha vinto la prima. Infine, l'élite 75 kg tarantino Alessio Morabito della Amici del pugilato Lecce non ha trovato la chiave del match contro il solido Antonio Rizzelli della Pegasus Gym e l'élite 64 kg Stefano D'Auria della Pugilistica Castellano ha perso contro Angelo Montemurro della Pegasus Gym in un match equilibrato. (CS)

Commenti

Serie D: Girone H, top e flop della 31a Giornata
Basket B/F: Ad Maiora Taranto, Martina Gatti ‘Nostra coesione chiave del successo’