Volley: VTT Comes, settore giovanile ancora senza una... casa

Ranieri: ‘Comprendo le difficoltà del momento, spero di riprendere a lavorare da gennaio’

VOLLEY
Iv.
04.12.2020 22:09

Vittorio Ranieri
Il covid ha fermato anche le categorie U15 e U17 della VTT Comes per mancanza di strutture idonee, come spiega il dirigente Vittorio Ranieri: "Il nostro settore giovanile è fermo. Nei mesi di luglio e agosto ci siamo allenati a Pulsano grazie alla disponibilità della società locale, ma siamo ancora in attesa della concessione della palestra della scuola "Leonardo Sciascia" di Talsano. A novembre, per lo stop degli allenamenti, abbiamo lavorato a Leporano, ma a breve saremo ancora una volta fuori. Ovviamente stiamo vivendo un periodo delicato e comprendo tutte le problematiche. Nel Sud Italia, ogni piccola società, in assenza di un palazzetto, si serve di una palestra. Al contrario, al Nord ogni paesino ha una sua struttura. In una situazione del genere, diventa difficile allenare i ragazzi che togliamo dalla strada, dagli assembramenti, dai pomeriggi davanti a un pc. Come società ci siamo attrezzati per rispettare ogni regola anti-covid". TEMPISTICHE: "Ho pensato di ricominciare gli allenamenti dopo l'Epifania con la speranza che la situazione Covid sia ulteriormente migliorata e che arrivi l'autorizzazione per l'utilizzo della palestra "Sciascia". CAMPIONATI: "Con l'U17 vogliamo disputare anche il campionato di Prima Divisione in modo che questi ragazzi, quasi tutti di sedici anni, possano giocare di più e crescere. Non basta soltanto l'allenamento, a noi interessano anche le partite ufficiali. Per quanto riguarda l'U15 abbiamo un bel gruppo di ragazzi". SODDISFAZIONI: "Negli ultimi dieci anni, al fianco di Umberto Mongelli e con la VTT Comes, ci siamo tolti tante soddisfazioni. Curiamo minuziosamente il settore giovanile che Erminio Russo è arrivato a giocare, nella passata stagione, in Serie A3 con l'Alessano. Quest'anno è in B col Genzano di Roma. Altra nota lieta è il ventenne Luca Palmisano che attualmente veste la casacca del Castellana Grotte in A2. Ho visto crescere questi ragazzi, li ricordo da piccoli e adesso sono tutti più alti di me. Negli anni abbiamo lavorato bene".

Commenti

Brindisi: Cerone addio, ecco la sua nuova squadra
Jonica Taranto: Sportillo, ‘Sono giovane ma amo la competizione’