CRONACA

A.Mittal: Emergenza coronavirus, accordo con sindacati

Comunicato stampa
13.03.2020 21:51


Raggiunto l’accordo  tra Arcelormittal e i sindacati di categoria per la  gestione dell'emergenza coronavirus nello Stabilimento di Taranto. L’accordo prevede l’incremento del parco pullman (5 per turno) al fine di diluire la presenza all'interno degli stessi che non potrà essere superiore a n. 25 unità per corsa. Il rafforzamento delle attività di pulizia e sanificazione degli spogliatoi. Ad oggi giornalmente sono stimate in circa 3.000 unità che nel primo turno ora si ridurranno a 1750, il lavoro agile è stato avviato per 200 dipendenti. Stabilita la fermata temporanea degli alcuni impianti: Treno e Finitura Lamiere, Ossitaglio e Zincatura n. 2 per un numero di circa 500 unità in meno. Infine, riduzione in tutto lo stabilimento delle attività nella misura di almeno il 25%. 
Per quanto riguarda le ditte esterne, alcune Società stanno comunicando l'impossibilità di proseguire le quanto previsto dai contratti. Ad oggi il numero complessivo delle attività interrotte ammonta a circa al 20% in meno. Nell'ultimo periodo sono state prelevate diverse migliaia di mascherine, entro la fine della prossima settimana ne arriveranno altre 12.000. Inoltre ad ogni varco il personale in entrata nello stabilimento sarà sottoposto al controllo della temperatura corporea. Eventuali anomalie saranno tempestivamente comunicate all'ASL. Tali misure si aggiungono a quanto già realizzato nell'ottica di ottemperare al quadro normativo venutosi a delineare. Al fine di fornire ulteriori chiarimenti e disponibilità per ulteriori richieste avanzate, le Parti si sono date appuntamento al 16 marzo.

 

Taranto: Aps Taras sfida Giove, ‘Sei solido? Ricapitalizza’
Coronavirus: Controllo territorio, sono 6 i denunciati a Taranto