CRONACA

Coronavirus: Cambia circolare sui tamponi, scompare precedenza a militari

Corretto il testo del ministero alla Salute. Andranno analizzati prima i campioni del personale sanitario

21.03.2020 17:26


"Si rappresenta che, nei laboratori autorizzati per le analisi dei tamponi, la presentazione di campioni afferenti a personale sanitario dovrà ottenere priorità assoluta e la comunicazione del risultato dovrà avvenire in un arco di tempo massimo di 36 ore”. A due giorni dalla sua pubblicazione, dopo una serie di proteste, il ministero alla Salute cambia completamente il finale della circolare che aggiornava le indicazioni riguardo alla diagnosi di laboratorio. Nel primo testo si prevedeva che la precedenza, in fatto di valutazione dei test, dovesse andare al personale militare, cosa che aveva colpito molti osservatori. Oggi il ministero pubblica sul suo sito l' "annullamento e sostituzione” della circolare del 19 marzo e dal testo scompare il riferimento ai militari. Andranno quindi analizzati prima i campioni del personale sanitario, cioè di quei professionisti in prima linea nella battaglia al coronavirus. Tra l'altro la rapidità di risposta ai test fatti su medici, infermieri e altri professionisti della sanità, è fondamentale per capire chi può continuare a fare il suo fondamentale lavoro e chi invece deve fermarsi perché malato. I militari aspetteranno il loro turno come tutti gli altri cittadini. 

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Coronavirus: Bach, ‘Cancellazione Tokyo manderebbe in frantumi sogni di 11mila atleti’