Serie D: Girone H, Top e Flop della 16a Giornata

Ciro Favetta e Luigi Calemme
Serie D
Mimmo Galeone
08.02.2021 14:58

TOP REPARTO

PORTIERE: Sposito (Taranto) Anche a Cerignola mantiene inviolata la propria porta, sfoderando un paio di importanti interventi.

DIFENSORE: Syku (Audace Cerignola) Oltre a difendere si propone in avanti con frequenza. Solo una grande parata dell' estremo difensore del Taranto gli nega la gioia del gol.

CENTROCAMPISTA: Bernardini (Fasano) In chiusura della prima frazione di gioco finalizza una veloce ripartenza. Prodezza che, però, non servirà per incamerare l' intera posta in palio.

ATTACCANTE: Favetta (Casarano) L' ex attaccante del Taranto spedisce il Brindisi al tappeto, con una micidiale doppietta. Mortifero.

ALLENATORE: Karel Zeman (Lavello) I lucani agguantano la vetta della classifica piegando la Fidelis Andria solo in pieno recupero; con un rigore molto contestato dagli ospiti.

FLOP REPARTO 

PORTIERE: Giuliani (Picerno) Più sfortunato che colpevole sulle due reti incassate. Qualche brivido di troppo quando gioca la palla con i piedi.

DIFENSORE: Romeo (Nardò) Sorpreso, al pari dei compagni di retroguardia, in occasione della rete decisiva del Bitonto.

CENTROCAMPISTA: Urruty (Fasano) E' suo il fallo da rigore che consente al Picerno di agguantare il 2 a 2. Incerto anche in altre circostanze.

ATTACCANTE: Calemme (Brindisi) Getta alle ortiche il penalty che avrebbe potuto raddrizzare il derby casalingo contro il Casarano. Esordio da dimenticare.

ALLENATORE: Lazic (Francavilla in Sinni) Dopo la sconfitta di mercoledi scorso a Taranto arriva anche il ko interno con l' Altamura. Momentaccio.

Commenti

Serie C/C: Tutti i gol della 23a Giornata - Video
Virtus Francavilla: Pambianchi, ‘Solo un incidente di percorso’