Serie D

[Video] Anche in 10, Cerignola troppo forte per questo Brindisi

In inferiorità numerica dal 28’, gli ofantini rifilano un poker alla squadra di Ciullo

Comunicato stampa
26.01.2020 18:00


Nella ventunesima giornata di campionato l’Audace Cerignola batte a domicilio il Brindisi con un perentorio 4-1. 
La prima azione degna di nota giunge all’ottavo: colossale occasione per i padroni di casa con Longo che scucchiaia per Rodriguez con il numero 9 che dribbla Pizzolato ma a porta vuota manda la sfera all’esterno della rete. Al 10’ si fa vedere la formazione adriatica con un tiro-cross di Ancora controllato a dovere da Cappa. Al 16’ sblocca il risultato l’Audace: tiro-cross dalla sinistra di Rodriguez, respinge Pizzolato ma il più lesto di tutti è Longo che da pochi passi ci mette la zampata per la rete dell’1-0. Il Brindisi non si fa intimidire e pareggia la contesa al 18’: lancio millimetrico di Ancora a scoperchiare il centrocampo e ad imbeccare la corsa di Toure che avanza con la sfera e con un preciso diagonale fulmina Cappa. Al 26’ azione personale di Ancora che va alla conclusione ma il suo tiro radente è deviato in corner dalla retroguardia dauna. Al 28’ il Cerignola rimane in dieci uomini: simulazione in area brindisina di Alfarano con l’arbitro Lipizer di Verona che non si fa ingannare e lo ammonisce per la seconda volta. Al 32’ è Dario, su azione da corner, a sfiorare la rete del vantaggio bianacazzurro con una conclusione ravvicinata a botta sicura che viene murata in corner. Al 44’ ghiotta occasione per gli uomini di Feola con una punizione velenosa di Coletti che lambisce l’incrocio dei pali. Al 45’ punizione di Loiodice per il colpo di testa di Rodriguez che termina a lato. Si va negli spogliatoi sul risultato di 1-1. Nella ripresa l’Audace si riporta in vantaggio all’ottavo, su azione da corner, con un tiro angolato di Sansone che sigla il 2-1. Al 12’ un tiro a giro con il destro di Ancora sibila vicino all’incrocio e finisce fuori. Al 13’ una conclusione di Rodriguez è respinta con i pugni da Pizzolato. Al 16’ Sansone trasforma in rete una punizione da posizione favorevole portando i suoi sul 3-1. Al 21’ ci prova Rodriguez con un pallonetto al volo che non inquadra lo specchio della porta. Al 24’ discesa di Boccadamo sull’out di destra e conclusione ravvicinata che finisce alta. Al 27’ Caiazza sfiora da pochi passi la rete del 4-1. Al 29’ il Cerignola firma il poker in contropiede: lancio di Longo a trovare Rodriguez che entra in area e batte Pizzolato con un diagonale. Al 38’ i padroni di casa sfiorano la cinquina con un tiro sottoporta di Loiodice controllato da Pizzolato. Al 41’ una staffilata di Marino sorvola la traversa. Al 45’ azione personale di Ancora che colpisce col sinistro ma la sfera termina sull’esterno della rete. Audace Cerignola batte Brindisi 4-1.

CERIGNOLA-BRINDISI 4-1

Marcatori: 16’ pt Longo (AC), 18’ pt Toure (B), 8’ st e 16’ st Sansone (AC), 29’ st Rodriguez (AC).

AUDACE CERIGNOLA (4-2-3-1): Cappa; Alfarano, Caiazza (41’ st Russo), Longhi, Tancredi (26’ st Celentano); Di Cecco, Coletti; Sansone (30’ st Marotta), Longo (43’ st Sindic), Loiodice; Rodriguez (32’ st Martiniello). A disposizione: Sarri, Muscatiello, Venuti, Cinque. All. Vincenzo Feola.

BRINDISI (3-5-2): Pizzolato; Dario (20’ st Nardelli), Capone, Fruci (28’ st Cuomo); Boccadamo, Pizzolla, Marino, Zappacosta (33’ st Merito), Escu (39’ st Marangi); Ancora, Toure. A disposizione: Lacirignola, Giglio, Nocerino, D’Ancora, Maglie. All. Salvatore Ciullo.

Arbitro: Francesco Lipizer di Verona. Assistenti: Jacopo Cioffredi di Padova e Benedetto Torraca di La Spezia.

Ammoniti: Di Cecco (AC); Capone, Merito (B).

Espulsi: al 28’ del pt Alfarano (AC) per doppia ammonizione.

Note: corner 5-5; recupero 1’ pt, 4’ st; circa 1800 spettatori.

[Video] Taranto: Panarelli, ‘Il risultato poteva essere più largo’
Il calcio in una foto