Basket B/F: Una magistrale Ad Maiora Taranto batte la capolista Salerno

Le tarantine interrompono l’imbattibilità delle campane

BASKET
29.04.2021 17:05

L’Ad Maiora, con una prova magistrale, batte la capolista Salerno Basket 92 e continua la sua poderosa scalata ai vertici della classifica. Coach Palagiano arrivava a questo impegno potendo contare sul roster completo, pur nella consapevolezza di dover disputare il match con la solita proverbiale pazienza ed esperienza, al cospetto di un avversario ben assortito. Aldo Russo, vecchio navigato coach, alla vigilia aveva messo in guardia le proprie atlete per l'insidia della gara da disputare in riva allo Ionio contro la formazione tarantina. Palagiano, dopo le dovute valutazioni, pensava di iniziare il match con il quintetto composto da Armenti play, Berardi e Lacitignola ali, Gatti e Ciminelli nel pitturato. L'omologo salernitano opponeva Valerio, De Mitri, Cragnolino, Van der Linden e Duran. L'inizio del match vedeva subito l’Ad Maiora aggressiva. In questa prima parte del periodo,Lacitignola e Palmisano davano battaglia al Salerno, dove l'ex Alessia De Mitri scioglieva il ghiaccio e piazzava i primi due punti per le granatine. Seguivano poi i punti messi a segno daValerio e Orchi che, dopo un andamento "punto a punto" portavano al + 5 (14-9) Salerno. A pochi secondi dal primo mini intervallo, un libero ed una tripla chirurgica di Palmisano, lasciava alle ospiti il vantaggio di +1 (14-13). Nel secondo periodo, Salerno sperava in un calo delle padrone di casa, ma non era dello stesso avviso l'argentina Berardi, eccellente nella serata, che piazzava subito sette punti, tali da permettere di arrivare al massimo vantaggio di +8 (27-19), limato al + 5 di metà gara (27-22), con una conclusione dalla media di Scolpini e un libero di Valerio, in gran spolvero. La pausa era manna per le rossoblù, leggermente stremate per il ritmo intenso e la lotta fisica. Alla ripresa del gioco, la grande aggressività delle tarantine, non consentiva alle ospiti finalizzazioni agevoli, mentre l'attacco ionico cominciava a sciorinare un gioco veloce e in contropiede arrivava al massimo vantaggio di +10 (40-30), in un momento in cui sembrava che le ospiti stessero cedendo. Nella parte conclusiva di questo periodo dal 41-30 (fissato da un libero di Armenti), poderosa rincorsa nel risultato della formazione di Russo, micidiali nel piazzare un parziale 7-2, per merito del cecchino Cragnolino (causa bonus a favore,  autrice di sette punti di cui cinque nei liberi), dava la possibilità di rientrare e arrivare, all'ultimo mini intervallo, con il gap di -6 (37-43). Nell'ultima frazione, con le squadre ormai cariche di falli, la gara diventava oltre che tattica, giocata sul filo della tensione nervosa che, causa un gioco molto aggressivo delle ioniche brave a serrare le maglie difensive, cominciava a portare lo stillicidio dei liberi. La formazione di Palagiano, a metà periodo, perdeva Lacitignola e Palmisano, permettendo al match di arrivare alla parità (54-54) negli ultimi minuti. Dal 56-54, dopo il libero di Armenti, le ioniche concentravano l'ultimo sforzo e Di Gregorio, con una bella conclusione dalla media, ampliava il vantaggio al +4 (58-54), quindi le ospiti, con l'indomita Cragnolino, si riportavano a meno due, ma l'attento finale, con massima lucidità e anche grazie a un paio di palle sputate dall'anello ionico, consentiva, nel gioco dei liberi a Gatti e Berardi, di chiudere il match con quattro punti di vantaggio (61-57), liberando la grande gioia della formazione ionica e l'evidente soddisfazione di tutto l'entourage del club rossoblù. Le ospiti, pur rammaricate per la serata negativa in cui il verdetto del campo decretava la perdita dell'imbattibilità, che durava dalla prima giornata di campionato, rimanevano consapevoli di aver dimostrato la loro forza, qualità e tecnica, tipiche della capolista e di avere i numeri per poter arrivare fino in fondo nella corsa ai play off. L'Ad Maiora, dopo qualche ora di pausa, preparerà l'impegnativa trasferta di Potenza, del prossimo 1° maggio, al Palapergola, per cercare di continuare la striscia di risultati, finora mantenuta.

Ad Maiora Basket Taranto-Salerno Basket 92  61 - 57 (13 -14, 27 - 22, 43 - 37)

Ad Maiora: Armenti 8, Caliandro n.e., Di Gregorio 7, Caminiti n.e., Palmisano 6, Berardi 17,  Gatti6, Lacitignola 13, Ciminelli 4, Gismondi, Donzelli n.e., Vitali n.e. (All. Fabio Palagiano - 1° ass. all. Francesca Rubino)

Salerno Bk 92: Golemi n.e., Valerio 16, Orchi 7, De Mitri 7, Cragnolino 9, Mancuso, Sestito, Martella n.e., Van der Linden 5, Aceredo Giralfe 11, Duran Calvete 11, Scolpini 2. (All. Aldo Russo - 1° ass. all. Valerio Russo).  

Commenti

Fuoritempo: Presentazione live streaming album ‘Madre’
Taranto: Tragico schianto a San Giorgio Jonico, muore un uomo