CRONACA

Taranto: Bus extraurbani, ordinanza sindacale vieta sosta e circolazione in città

Comunicato stampa
11.09.2020 11:35

Foto di Marie Sjödin da Pixabay
Dal prossimo 28 settembre i bus extraurbani, regionali, interregionali, nazionali e internazionali provenienti dalle direttrici d’ingresso nord-occidentali della città (statali 106, 7 ter, Appia, cavalcavia Cristoforo Colombo) non potranno più accedere nel centro urbano. L’ordinanza 54 del 9 settembre, firmata dal sindaco Melucci, introduce questo divieto in via sperimentale, in attesa dell’entrata in funzione del dell’area di scambio “Cimino”, modificando parzialmente la precedente ordinanza 23 del 25 giugno 2019. I mezzi oggetto dell’ordinanza potranno accedere esclusivamente all’area del terminal bus a ridosso del porto mercantile, fermandosi negli stalli riservati per il tempo necessario a effettuare le operazioni di discesa e salita dei passeggeri. La sosta sarà consentita lungo via Cristoforo Colombo. Per i bus provenienti dalle altre direttrici d’ingresso cittadine, viene confermato il divieto di sosta in qualsiasi luogo del centro urbano, a eccezione delle aree indicate come capolinea o destinate alla sosta prolungata. Tutte le società di trasporto che circolano sul territorio comunale, interessate dall’ordinanza, dovranno provvedere ad adeguare i propri servizi. «Questo provvedimento mira a razionalizzare la mobilità cittadina – ha spiegato il primo cittadino –, perseguendo gli obiettivi che abbiamo fissato nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Ci avviamo a una graduale riduzione dell’impatto del traffico veicolare sulla cintura urbana, con l’integrazione di modalità di trasporto alternative, meno rumorose e meno inquinanti, a partire da bici e monopattini elettrici, per finire alla grande rivoluzione delle BRT, le innovative linee di bus elettrici a transito rapido».

Volley C/M: VTT Comes, coach Minelli ‘Lavoriamo per puntellare organico’
[Video] Taranto: Contagi in aumento, monito della ASL