Tombe a camera di via Marche e via Terni, a breve la riapertura

Tombe a camera di via Marche
Cultura, musica e spettacolo
03.06.2024 11:44

In continuità con le attività intraprese dal 2017 per la valorizzazione del patrimonio cittadino, l'Amministrazione Melucci sta impegnandosi nella tutela e riqualificazione dei beni archeologici, con l'obiettivo di recuperare e promuovere sia quelli di proprietà comunale sia quelli accessibili grazie al Protocollo d'Intesa siglato con la Soprintendenza del Patrimonio Subacqueo. Recentemente, alcuni dei più significativi reperti storici sono stati oggetto di importanti lavori di restauro e valorizzazione, finanziati nell'ambito del "Piano di rigenerazione sociale per l'area di crisi di Taranto" – Fondi EX-ILVA. Tali lavori sono stati verificati attraverso sopralluoghi dal sindaco Rinaldo Melucci, dall'assessore alla Cultura Angelica Lussoso e dal dirigente Francesco Murianni della Direzione Cultura ed Eventi del Comune. Gli ultimi siti visitati sono le tombe a camera di via Marche e via Terni, dove gli interventi di riqualificazione sono stati completati con successo nel rispetto del cronoprogramma del piano di rigenerazione urbana “Ecosistema Taranto”.

Il sindaco Rinaldo Melucci ha annunciato che questi siti saranno presto nuovamente accessibili a cittadini e turisti, dichiarando: “La nostra Amministrazione è fermamente impegnata nel preservare e valorizzare il ricco patrimonio archeologico di Taranto. Le recenti iniziative e i lavori in corso dimostrano il nostro costante impegno verso la cultura e la storia della città. Presto le tombe a camera saranno nuovamente visitabili, così come gli ipogei del centro storico, beneficiari dei finanziamenti previsti dal CIS (Contratto Istituzionale di Sviluppo), che saranno completamente accessibili al pubblico. Taranto è stata indicata come luogo ideale da visitare nel 2024 da prestigiose testate straniere, e la città è sempre più al centro di progetti di valorizzazione turistica."

L'assessore alla Cultura Angelica Lussoso ha aggiunto: “Spesso dobbiamo confrontarci con l'aspettativa che tutto possa essere realizzato immediatamente, senza considerare le tempistiche dettate dalle normative e dalle risorse disponibili. Il programma di riqualificazione dei beni archeologici riflette il duro lavoro e la dedizione dell'Amministrazione comunale a favore della comunità. Presto i cittadini di Taranto e i visitatori potranno godere appieno delle bellezze archeologiche della nostra città. È in fase di conclusione la gara per l'affidamento della gestione delle tombe a camera a una cooperativa, che renderà nuovamente fruibili questi importanti beni culturali."

Il cordoglio per la morte del dirigente di Polizia Michele Viola
Affitti brevi: parte in Puglia sperimentazione piattaforma