CRONACA

Coronavirus: Taranto, il gruppo Jolly Officine tutela i suoi dipendenti

Comunicato stampa
25.03.2020 15:17


Tutti i dipendenti. Tutti bisognosi di ulteriore protezione, in questo periodo di emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid 19. Per questo il Gruppo Jolly Officine ha pensato bene di tutelare la sicurezza dei propri lavoratori (operai ed amministrativi) stipulando una polizza assicurativa, mirata a fronteggiare l'emergenza coronavirus, con la primaria compagnia italiana “Reale Mutua” (primobroker Clemente assicurazioni). «I nostri dipendenti lavorano già ai livelli massimi in fatto di standards di sicurezza. Per questo abbiamo voluto aggiungere un’ulteriore clausola assicurativa legata all’emergenza sanitaria mondiale. Per proteggerli ed assicurarli ancora di più dalla pandemia. Tutelati sia i lavoratori che quotidianamente raggiungono le nostre officine e i punti di lavoro, ed anche quelli che in questi giorni lavorano da casa in modalità smartworking» dichiara la direzione della Jolly Officine. L’azienda dichiara che non possono restare casa, ma che lavorano in sicurezza sicuri che l'Italia uscirà da questa situazione più forti di prima. Il gruppo Jolly Officine, nata a Torino nel 1968 dall’intuizione imprenditoriale di Gianfranco Greco, e successivamente operativa su Taranto dal 1970, si è specializzata nelle manutenzioni navali e industriali.Fra i prestigiosi clienti serviti dagli operai dell’azienda tarantina si annoverano: Arcelor Mittal, Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia, Heineken, AMAT, Acquedotto Pugliese, Amiu e CTP.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Coronavirus: Fedra Couture dona 110 mascherine al comune di Statte